Recensione Razer Opus: cuffie wireless sorprendentemente competenti


Le nuove cuffie wireless Opus a cancellazione di rumore da $ 200 di Razer non sono abbastanza buone da tentarmi lontano dalla mia comprovata Sony WH-1000XM3 da $ 350. Non ne sono sorpreso, in parte vista l'enorme differenza di prezzo. Inoltre, non mi aspettavo miracoli data la relativa mancanza di esperienza di Razer nel realizzare cuffie. Tuttavia, sono abbastanza buoni da farmi dubitare se la mia Sony lo è quello molto meglio garantire un costo quasi doppio rispetto all'importo. La mia risposta a questa domanda è sì, ma nondimeno che l'Opus mi sta facendo mettere in discussione, parla della loro qualità e valore.

Per i soldi, questi hanno quasi tutto ciò che voglio in un set di cuffie: comfort, buona qualità del suono e lunga durata della batteria – con alcune funzionalità extra come bonus. Ad esempio, i padiglioni auricolari possono ruotare di 90 gradi per appoggiarsi sul mio petto, quindi in una forma ancora più compatta da ripiegare nella custodia rigida inclusa. Queste cuffie possono anche mettere automaticamente in pausa quando le rimuovi dalle orecchie.

Per quanto riguarda il valore, Razer ha inchiodato molti piccoli dettagli con l'Opus ed è facile consigliarli sulla maggior parte delle altre cuffie da $ 200 con caratteristiche simili. Tuttavia, se stai cercando un eccellente effetto di cancellazione del rumore che blocchi un sacco di rumore o prestazioni del suono corpose che siano davvero coinvolgenti, dovrai pagare un po 'di più per le tue cuffie.

Le nuove cuffie di Razer sono certificate THX, il che significa che la loro onda di frequenza predefinita è piatta e imparziale verso i bassi o gli alti. Le persone che lavorano negli studi musicali si affidano alle cuffie di riferimento in modo che possano fidarsi che ciò che ascoltano con loro si riflette effettivamente nella registrazione principale e viceversa. (Nota: che il THX di proprietà di Razer ha dato all'Opus la sua stimata certificazione ha sollevato un sopracciglio, anche se il team mi ha assicurato che ha messo le cuffie di Razer sotto lo stesso severo controllo di tutti gli altri produttori che si avvicinano per la certificazione.)

Razer Opus posa lateralmente

La versione blu notte del Razer Opus. Un set di colore nero uscirà entro la fine dell'estate.

THX o meno, un suono di riferimento non è particolarmente eccitante da ascoltare. Per fortuna, le impostazioni EQ possono essere regolate nell'app mobile Opus. L'EQ "amplificato" è più la mia velocità, che dà un pugno a tutto, in particolare ai bassi e ai medi, per dargli un suono più potente. Per $ 200, penso che la qualità del suono di Opus sia alla pari con quello che mi aspettavo, se non leggermente migliore. Il modello Sony a cui ho fatto riferimento in precedenza ha un suono bass-forward che rende caldo tutto. Ad alcune persone (incluso me stesso) piace molto quel tipo di suono, altri no. Anche quando regoli l'EQ di Razer a tuo piacimento, questi rimangono fedeli alle loro radici come cuffie di riferimento ed evitano di inclinarti ad avere troppi bassi. È un profilo sonoro molto gradevole, non del tipo che mi fa rizzare i capelli dietro il collo.

La cancellazione del rumore è un'area in cui l'Opus non raggiunge la parità con cuffie più costose. Ho dovuto alzare il volume più in alto di quanto mi sentissi a mio agio per bloccare la maggior parte del rumore esterno. Mantenendo Opus a un volume normale con la cancellazione del rumore attiva, riesco chiaramente a sentire il mio partner parlare al telefono dall'altra parte della stanza. Se sei in un ambiente relativamente tranquillo, penso che faranno il trucco, ma non sono affatto sicuro che questi potrebbero smorzare un motore di un aereo o le voci e i rumori forti di cui potresti voler sbarazzarti durante il tuo tragitto giornaliero .

Controlli Razer Opus

I controlli non sono nulla di rivoluzionario, ma funzionano.

Ciò che non è poi così eccezionale è che questi emettono un sibilo sottile per compensare, forse, non avere un algoritmo abbastanza buono da eliminare il rumore. Al contrario, se sei qualcuno che ha sperimentato "succhiare il timpano", come revisori di Tronchese mettilo – o la sensazione che le tue orecchie siano sotto pressione a causa della cancellazione del rumore – è meno probabile che queste siano scomode. Il rovescio della medaglia è, ovviamente, che non cancellano abbastanza rumore per il mio uso.

Sono abituato ad agitarmi con i comandi imbarazzanti basati sul tocco delle mie cuffie Sony e adattarmi al layout dei pulsanti di Razer è stato semplice. Certo, qui non c'è nulla di rivoluzionario, come il joystick multifunzione di Marshall per controllare il volume, la selezione dei brani e la riproduzione / pausa, ma il tasto volume e pausa si trova in un istante. È ancora più semplice se vuoi solo mettere in pausa o riprendere la musica; solo toglierli dalla testa farà il trucco. Il pulsante per attivare e disattivare la cancellazione del rumore si trova accanto al padiglione dell'orecchio sinistro. Come una serie di cuffie con cancellazione del rumore disponibili ora, Opus ha una funzione che accende i microfoni per farti sentire cosa sta succedendo intorno a te. Devi solo tenere premuto il pulsante di cancellazione del rumore per attivarlo, quindi sollevarlo per tornare alla bolla ANC.

Razer Opus indossato intorno al collo

Le cuffie Opus hanno circa le stesse dimensioni della WH-1000XM3 di Sony e sono leggere e comode.

La cosa che mi piace di più dell'Opus è che, in alcuni modi importanti, posso fare affidamento su di loro come faccio con la mia Sony. Hanno una lunga durata della batteria che mi fa passare quasi un'intera settimana di lavoro. Posso lasciarli in testa per ore senza provare disagio. Tuttavia, con le cuffie a cancellazione di rumore, di solito ottieni ciò per cui paghi. E sfortunatamente, le cuffie Razer Opus mostrano il loro prezzo quando si tratta di competere con le cuffie wireless di fascia alta nelle categorie di cancellazione del rumore e qualità del suono.

Questi non sono il magnum opus di Razer. Ma poiché il suo primo set di cuffie a cancellazione di rumore mirava a persuadere le persone lontano da Sonys e Boses del mondo, Opus è un solido inizio ricco di funzionalità.

Fotografia di Cameron Faulkner / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *