USTA pianificazione US Open a New York, ma a rimuginare alternative



Il
United States Tennis Association (USTA) prosegue con i preparativi per
la fase US Open in New York questo anno, ma è più “aggressivo” di redazione
piani alternativi per il torneo, un portavoce ha detto.

Con New York, l’epicentro del coronavirus pandemia Unito
Uniti, US Open apparentemente precario luogo sportivo
il calendario ha dovuto affrontare una crescente speculazione nelle ultime settimane.

Più report hanno suggerito che la USTA funzionari stanno rimuginando un
possibile passare del 31 agosto – 13 settembre torneo a
Indian Wells o Orlando, nel tentativo di sottrarsi alle grinfie di Covid-19.

Tuttavia, USTA portavoce Chris Widmaier, ha detto in una e-mail all’AFP che l’organizzazione attrazioni rimasto ancorato sulla gestione temporanea
il torneo alla sua normale sede e data.

“La USTA obiettivo è quello di tenere premuto il 2020 US Open a New York la
attualmente pianificata date” Widmaier, ha detto, descrivendo la pianificazione per il
torneo “in corso.”

“Siamo consapevoli che c’è una grande quantità di speculazioni su
la USTA di pianificazione per il 2020 US Open”, ha aggiunto.

“Vorremmo
chiarire che, mentre si stanno esplorando tutte le possibilità in tutto il NOI
Aperto, il potenziale di spostare il luogo dell’evento o la data non è al
forefront a questo punto nel tempo.”

Widmaier aggiunto, tuttavia, che a causa del “incerto e
ambiente in rapido cambiamento” causato da Covid-19, la USTA era stato
“aggressivamente modellazione molti altri rischi, tra scenari
senza tifosi”.

Una decisione definitiva sui piani per gli US Open sarà presa il prossimo mese, a “metà-fine giugno”, Widmaier, ha detto.

“Fondamentale con tutte le nostre decisioni per quanto riguarda gli US Open sarà il
la salute e la sicurezza di tutti coloro che sono coinvolti, a qualsiasi titolo, con il torneo” Widmaier, ha detto.

USTA funzionari sono in contatto costante con Stato di New York e gli uffici del comune per quanto riguarda il coronavirus.

Covid-19 ha provocato il caos con gli internazionali di tennis di calendario, che è a terra a un punto morto, poiché la crisi è scoppiata.

L’Open di francia al Roland Garros è già stata rinviata alla fine di settembre mentre a Wimbledon è stata annullata.

La star spagnola Rafael Nadal nel frattempo ha messo in dubbio che lo sport
sarà in grado di tornare quest’anno, che descrive il 2020, come “perduto”
in un’intervista all’inizio di questo mese.

Il New York Times, che nel frattempo ha riferito il mercoledì che la USTA ha avuto
non è ancora alcun confronto serio con Larry Ellison, proprietario miliardario
di Indian Wells Tennis Garden su, eventualmente, spostare la US Open a
il deserto della California.

Il Times ha riferito che l’altro luogo in considerazione possibile,
la USTA 100-corte di Orlando e del centro di addestramento complesso, in quanto ci
non era infrastruttura di supporto per gli appassionati e i giudici avrebbero anche bisogno di essere
via cavo per la televisione in diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *