Secondo quanto riferito, Fitbit sta progettando di costruire ventilatori per aiutare a curare i pazienti con COVID-19


Fitbit, che produce dispositivi indossabili per il monitoraggio del fitness, sposta le risorse della catena di approvvigionamento per creare ventilatori di emergenza, CEO di Fitbit James Park detto a CNBC. I ventilatori saranno usati per aiutare a curare i pazienti COVID-19 e potrebbero aiutare a rafforzare la fornitura nazionale dei dispositivi medici, che sono stati necessari durante la pandemia.

"C'era molta preoccupazione per la carenza di ventilatori e ci siamo resi conto che avevamo già esperienza nella catena di approvvigionamento", ha dichiarato Park alla CNBC.

Fitbit prevede di presentare i progetti per il suo ventilatore alla Food and Drug Administration con un'autorizzazione all'uso di emergenza "nei prossimi giorni", secondo la CNBC. L'autorizzazione all'uso di emergenza è esattamente ciò che sembra: consente a un dispositivo o prodotto medico che non è stato ufficialmente approvato dalla FDA di essere utilizzato per curare una malattia potenzialmente letale.

Park mira a rendere i ventilatori i ventilatori per utenti di emergenza "più avanzati" disponibili a un costo "inferiore", ma secondo CNBC non è stato determinato un prezzo. La maggior parte dei ventilatori costa migliaia di dollari e quelli di fascia alta possono costare fino a $ 50.000. Un portavoce Fitbit ha rifiutato di fornire maggiori dettagli a The Verge.

Numerose organizzazioni hanno contribuito alle risorse di produzione per realizzare ventilatori. GM e Ford hanno offerto spazio di produzione ad alcune compagnie di ventilatori per aiutarli a produrre più unità. La NASA ha sviluppato un ventilatore progettato specificamente per i pazienti COVID-19; il ventilatore ha ricevuto l'autorizzazione all'uso di emergenza il 30 aprile, il che significa che può entrare in produzione. Il produttore di accessori per telefoni Belkin ha sviluppato un ventilatore di emergenza monouso in collaborazione con l'Università dell'Illinois che è in fase di revisione per un'autorizzazione all'uso di emergenza. E Tesla sta sviluppando un nuovo ventilatore che ripropone le parti utilizzate nelle auto di Tesla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *