Trump e Intel stanno spingendo per nuove fabbriche di chip negli Stati Uniti


Secondo quanto riferito, l'amministrazione Trump è in trattativa con i principali produttori di processori per costruire fabbriche negli Stati Uniti un rapporto di Il giornale di Wall Street. Mentre il ufficiale di fonti fanno riferimento a vari "colloqui" tra l'amministrazione e i produttori, secondo quanto riferito Intel ha un piano più specifico per gestire un impianto che produce chip in modo "sicuro", giocando sui timori statunitensi di affidarsi a impianti di elaborazione basati all'estero.

Il record di Trump sulla produzione negli Stati Uniti è spaventoso, quindi aspettarsi che una serie di nuove fonderie di processori statunitensi compaia è una scommessa rischiosa. Sebbene si sia vantato di successi nel settore tecnologico, molti di questi sono stati un enorme sballo, inclusa una ripetuta menzogna su una "nuova" fabbrica Apple in Texas. Ma il ufficiale di rapporto suggerisce che le cose potrebbero essere più serie di una foto con il presidente. TSMC, che produce i chip della serie A di Apple, secondo quanto riferito ha parlato con Apple e agenzie governative critiche sulla costruzione di una fabbrica negli Stati Uniti. E, secondo il rivista, Intel non vede l'ora di partecipare. "Siamo molto seri a riguardo", ha dichiarato il vicepresidente Intel Greg Slater WSJ.

Senza ulteriori dettagli su questi colloqui e piani, è ragionevole supporre che i chipmaker stiano semplicemente rispondendo al business potenzialmente redditizio dei contratti di difesa. Come il rivista sottolinea, il CEO di Intel Bob Swan ha inviato una lettera al Dipartimento della Difesa il 28 aprile affermando che "è nell'interesse degli Stati Uniti e di Intel" esplorare la gestione di una fonderia di chip commerciale negli Stati Uniti.

Lo scetticismo degli Stati Uniti sui vantaggi della globalizzazione potrebbe essere in forte rialzo grazie alla pandemia di COVID-19, ma spostare la produzione tecnologica negli Stati Uniti non è semplice come cambiare idea; le efficienze della catena di approvvigionamento esistenti da oltre un decennio di investimenti nella produzione estera non possono essere facilmente annullate. Anche se questi colloqui si trasformeranno in qualcosa di reale, non aspettarti che le chips di Apple vengano prodotte negli Stati Uniti presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *