L'ex ingegnere di Google chiede al tribunale di archiviare la causa


L'ex ingegnere di Google James Damore, che nel 2018 aveva fatto causa a Google per presunta discriminazione nei confronti dei bianchi conservatori, ha chiesto a un tribunale di respingere la causa, Bloomberg segnalati. Anche la richiesta scritta di Damore e di altri tre uomini che si unirono al suo abito fu accolta da Google. L'avvocato di Damore ha affermato che, nell'ambito di un accordo con Google, agli uomini è vietato parlare del caso oltre Giovedì deposito presso la Corte Superiore di Santa Clara, secondo Bloomberg.

Né l'avvocato di Damore né Google hanno risposto alle richieste di commento di The Verge di sabato.

La compagnia ha licenziato Damore nel 2017 dopo aver scritto un controverso promemoria interno secondo cui le donne erano biologicamente meno adatte a lavori tecnologici. Il promemoria più tardi divenne pubblicoe CEO di Google Sundar Pichai ha inviato un'e-mail interna allo staff all'epoca affermando che Damore aveva violato il codice di condotta aziendale per "promuovere stereotipi di genere dannosi sul nostro posto di lavoro".

In una denuncia separata, il National Labor Relations Board degli Stati Uniti ha scoperto nel 2018 che Google aveva fornito un motivo legittimo per licenziare Damore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *