Clearview AI interromperà la vendita di controverse app di riconoscimento facciale a società private


Il fornitore di riconoscimento facciale controverso Clearview AI afferma che non venderà più la sua app a società private e entità non di polizia, secondo un deposito legale segnalato per la prima volta giovedì da BuzzFeed Notizie. Inoltre, risolverà tutti i contratti, indipendentemente dal fatto che siano a fini di contrasto o meno, nello stato dell'Illinois.

Il documento, depositato presso il tribunale dell'Illinois come parte di un'azione legale contro le potenziali violazioni della società in una legge statale sulla privacy, definisce la decisione di Clearview come un'azione volontaria e la società ora "eviterà di effettuare transazioni con clienti non governativi ovunque". All'inizio di quest'anno, BuzzFeed segnalato su un client trapelato elenco che indica che la tecnologia di Clearview è stata utilizzata da migliaia di organizzazioni, tra cui aziende come Bank of America, Macy’s e Walmart.

"Clearview sta cancellando i conti di tutti i clienti che non erano associati alle forze dell'ordine o ad altri dipartimenti, uffici o agenzie federali, statali o locali," si legge nel documento di Clearview. "Clearview sta anche cancellando tutti gli account appartenenti a qualsiasi entità con sede in Illinois." Clearview sostiene che non dovrebbe affrontare un'ingiunzione, che gli proibirebbe di utilizzare i dati biometrici dei residenti dell'Illinois attuali o passati, perché sta adottando queste misure per conformarsi alla legge sulla privacy dello stato.

L'attore nella causa, David Mutnick, ha fatto causa a Clearview a gennaio per aver violato la sua privacy e quella degli altri residenti statali ai sensi dell'Illinois Biometric Information Privacy Act (BIPA), una rara e di vasta portata della legislazione relativa al riconoscimento facciale che la rende illegale per le aziende di raccogliere e archiviare dati biometrici sensibili senza consenso. La legge è la stessa in base alla quale Facebook ha avviato un'azione legale di classe all'inizio di quest'anno per $ 550 milioni sul suo uso della tecnologia di riconoscimento facciale per identificare, senza consenso, i volti delle persone nelle foto caricate sul suo social network.

Secondo BuzzFeed, Clearview ha avuto almeno 105 clienti nell'Illinois, che vanno dal Dipartimento di Polizia di Chicago all'ufficio del Segretario di Stato dell'Illinois. La maggior parte di questi clienti sono forze dell'ordine, BuzzFeed rapporti. Non è chiaro se all'ufficio di Chicago del Federal Bureau of Investigation o alla divisione dell'Illinois del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives, entrambi i quali hanno riferito di aver usato il database Clearview in passato, ora verrà impedito di utilizzare la piattaforma in via definitiva Divieto dell'Illinois.

"Clearview AI continua a perseguire la sua missione principale: aiutare le forze dell'ordine in tutta la nazione a identificare gli autori e le vittime di reati, compresi i crimini orribili come la tratta e l'abuso di minori", ha detto Lee Wolosky, l'avvocato che rappresenta Clearview AI nel caso, BuzzFeed. "Si impegna a rispettare tutte le leggi ad esso applicabili."

Clearview afferma che oltre a terminare i suoi contratti, adotterà anche misure per impedire alla sua tecnologia di raccogliere dati dai residenti dell'Illinois vietando foto contenenti metadati che indicano che la foto è stata scattata nello stato e vietando gli URL e gli indirizzi IP basati sull'Illinois dai suoi automatizzati sistemi per la raccolta di nuovi dati. La società afferma che sta anche costruendo uno strumento di opt-out, ma non è chiaro se ciò sarebbe su richiesta di un individuo con sede in Illinois e che cosa esattamente comporterebbe il processo.

Non è anche chiaro se una di queste misure riuscirà a prevenire future violazioni della privacy o dissipare le controversie sull'approccio controverso di Clearview alla raccolta dei dati, la vendita di potenziali tecnologie che violano la privacy alle forze dell'ordine e la mancanza di supervisione normativa che governa il modo in cui la società opera. Il database di Clearview, che viene fornito ai clienti tramite un'app e un sito Web, contiene già oltre 3 miliardi di foto raccolte in parte raschiando i siti di social media contro i termini di servizio di tali servizi.

"Queste promesse fanno ben poco per rispondere alle preoccupazioni sul modello di business spericolato e pericoloso di Clearview. Non vi è alcuna garanzia che questi passaggi proteggano effettivamente i residenti dell'Illinois. E, anche se ci fossero, fare promesse su uno stato non fa nulla per porre fine allo sfruttamento abusivo di Clearview delle impronte delle persone in tutto il paese ", ha dichiarato Nathan Freed Wessler, un avvocato del Progetto Discorso, Privacy e Tecnologia della ACLU. per The Verge.

"Invece di prendere misure concrete per affrontare i danni della sorveglianza del riconoscimento facciale, Clearview sta raddoppiando la vendita del suo sistema di sorveglianza facciale alle forze dell'ordine e continua a alimentare violazioni su larga scala della privacy degli americani e dei diritti di processo dovuti", ha aggiunto Wessler. "L'unico bene che Clearview ha raggiunto qui è dimostrare l'importanza vitale di forti leggi sulla privacy biometriche come quella dell'Illinois e delle leggi adottate dalle città che vietano alla polizia nazionale l'uso dei sistemi di riconoscimento facciale".

Clearview ha ricevuto più ordini di cessazione e desistenza da Facebook, YouTube, Twitter e altre società sulle sue pratiche, ma non è chiaro se la società ha eliminato una delle foto utilizzate per costruire il suo database come indicato da tali cessate-e -distinti ordini. Oltre alla causa in Illinois, Clearview sta anche affrontando azioni legali in California, New York e Vermont.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *