Lyft richiederà ai conducenti e ai passeggeri di indossare maschere per il viso


Lyft sta rendendo obbligatorie le maschere per guidatori e passeggeri, ha annunciato la compagnia giovedì. Utilizzando l'app, i conducenti e i passeggeri dovranno confermare che indossano una maschera e sono privi di sintomi. Coloro che non accettano la nuova politica verranno esclusi dalla piattaforma.

La notizia arriva mentre Lyft sta iniziando a scavare da un buco finanziario causato dall'epidemia di COVID-19. La società ha dichiarato che la sua attività di trasporto passeggeri è precipitata del 75% a metà aprile, ma da allora ha continuato a rallentare. Lyft ha inoltre licenziato il 17 percento della sua forza lavoro, ovvero circa 1.000 persone.

Si dice che Uber sia vicino a rivelare il proprio requisito di maschera per il viso nelle prossime settimane, che la CNN dice che può includere un aspetto tecnologico per confermare che guidatori e passeggeri ne indossano uno. Lyft fa affidamento sull'autocertificazione, sebbene i conducenti possano segnalare passeggeri che non indossano maschere e viceversa. Lyft afferma che le violazioni della sua nuova politica comporterebbero la sospensione dell'account.

Lyft ha dichiarato di aver speso diversi milioni di dollari in disinfettante per le mani e maschere per il viso che sta distribuendo ai suoi autisti. Gli hub dei driver dell'azienda sono attualmente chiusi, ma la società sta lavorando alla creazione di alcuni hub popup per ottenere maschere ai conducenti attraverso un trasferimento senza contatto.

Ai conducenti viene inoltre richiesto di sterilizzare frequentemente i loro veicoli e di tenere le finestre aperte il più possibile per garantire la circolazione dell'aria. Anche ai passeggeri viene impedito di guidare sul sedile anteriore dei veicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *