Australian Open organizzatori ammettere cancellazione possibile



Tennis Australia giovedì ammesso che di gennaio Australian Open facce di cancellazione in uno scenario peggiore, ma ha detto che stava guardando una gamma di opzioni di speranza la Covid-19 crisi facilita.

Quest’anno il tennis calendario è stato sospeso almeno fino al 13 luglio e, con globale frontiere chiuse, c’è incertezza su quando il circuito internazionale può riprendere.

La stagione di apertura del Grand Slam è in programma a Melbourne dal 18-31 gennaio, più di otto mesi di distanza, e il Tennis Australia, ha detto di voler rispettare le restrizioni che erano in vigore al momento.

“Certo, abbiamo fatto segreto circa il numero di scenari che stiamo osservando,” un portavoce ha detto AFP.

“Stiamo sperando per il meglio, ma una pianificazione per tutto.”

Possibilità vanno dalla cancellazione di imporre la quarantena sui giocatori d’oltreoceano, e consentendo solo i tifosi Australiani nell’evento.

“Dobbiamo guardare tutti gli angoli, perché un sacco di decisioni di fuori del nostro controllo e relative al governo le linee guida e restrizioni”, ha detto.

“Noi abbiamo bisogno di avere tutti i protocolli in atto per garantire la sicurezza di tutti.”

Quest’anno a Wimbledon è stata annullata per la prima volta dalla seconda Guerra Mondiale e l’Open di francia posticipata alla fine di settembre.

La United States Tennis Association deciderà a metà giugno se non gli US Open sarà in grado di iniziare a pianificare a New York nel mese di agosto.

L’Australia ha vietato tutti i viaggi verso l’isola-nazione per i non residenti.

Mentre i colloqui sono iniziati l’apertura delle frontiere verso la vicina Nuova Zelanda, che, come l’Australia ha controllato con successo l’epidemia, i funzionari hanno detto che potrebbe essere per molti mesi, prima di altri arrivi internazionali saranno ammessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *