Recensione del caricabatterie wireless Zens Liberty: la migliore alternativa Airpower


Sin dall'improvviso annullamento del caricabatterie wireless AirPower di Apple, tonnellate di aziende hanno cercato di colmare il divario nel mercato offrendo le proprie interpretazioni sul prodotto fallito. Ma con il caricabatterie wireless Liberty, Zens è riuscito dove Apple ha fallito: ha costruito un caricabatterie wireless a più bobine che mantiene effettivamente la sua promessa.

I caricabatterie wireless in stile AirPower sono una decina al giorno d'oggi: prendi due pad di ricarica Qi, inserisci un cavo USB Apple Watch e hai qualcosa che assomiglia al caricabatterie fallito di Apple. Ma la vera innovazione del caricabatterie AirPower non è stata la sua capacità di caricare contemporaneamente un iPhone, un paio di AirPod e un Apple Watch; era Tentativo di Apple utilizzare da 21 a 24 bobine di ricarica (anziché una o due standard) per creare un caricabatterie che non richiederebbe un posizionamento o allineamento preciso delle bobine di ricarica.

Il vetro e l'alluminio Libertà non assomiglia molto al caricabatterie annullato di Apple, ma fa esattamente ciò che AirPower ha promesso: basta far cadere il telefono o gli auricolari in qualsiasi punto del pad e si ricaricano, grazie al 16 bobine di ricarica all'interno. Non ci sono cose in movimento per assicurarsi che le bobine siano allineate, senza far scorrere il telefono su e giù, senza sguardi ansiosi per vedere se l'indicatore di carica si accende. Funziona come dovrebbe sempre funzionare la ricarica wireless.

Non è solo la tecnologia multicoil, però: il Liberty controlla anche quasi ogni altra scatola per ciò che rende un buon caricabatterie wireless. Può caricare fino a due dispositivi sul pad a un massimo di 15 W ciascuno, il che significa che ricarica rapidamente quasi tutti gli smartphone alla massima velocità. C'è anche una porta USB-A aggiuntiva nella parte superiore per collegare un altro dispositivo (o, per coloro che desiderano la vera esperienza AirPower, collegare Caricabatterie Apple Watch in alluminio € 45 personalizzato di Zens progettato per adattarsi al pad Liberty).

Il Liberty è alimentato da una porta USB-C standard, il che significa che puoi facilmente sostituire il cavo con un'opzione più o meno lunga o sostituire il mattone se qualcosa si rompe. (Ma avrai bisogno di un mattone USB-C PD da 60 W per fornire energia sufficiente.) E non ci sono fastidiose luci a LED che ti fanno sapere che il caricabatterie è collegato.

Il caricabatterie Liberty non è perfetto. Ad esempio, mettere il telefono completamente a lato può non caricarlo. Ma è abbastanza facile da evitare dato l'ampio servizio di ricarica disponibile e il fatto che puoi vedere dove si trovano le bobine, almeno sul modello con vetro che ho testato. È grande: con un ingombro di 8,8 x 5,3 pollici, ha quasi le dimensioni di un libro tascabile commerciale, quindi vorrai sicuramente lasciare spazio sulla tua scrivania. C'è anche un fan, come ci si potrebbe aspettare da un caricabatterie che consuma così tanta potenza, anche se è abbastanza silenzioso.

Poi c'è il problema più grande con Zens Liberty: il prezzo. A € 149 per il modello standard (con rivestimento in tessuto) e € 199 per il modello di copertura in vetro in edizione limitata che ho provato, stai pagando un grosso premio anche rispetto ad altri caricabatterie wireless a doppio dispositivo (già costosi) come il Duo Pad da $ 79,99 di Samsung, la stazione base da $ 99 di Nomad o il Dual Wireless da $ 69,95 di Mophie Pad di ricarica. E questo prima di pagare i 45 € in più per il caricabatterie Apple Watch, anche se, in teoria, potresti risparmiare qui semplicemente usando un normale caricabatterie Apple Watch a spese del look più fluido.

Fortunatamente, Zens non è l'unica azienda che cerca di competere nello spazio multicoil in stile AirPower. Altri contendenti – come l'imminente Base Station Pro di Nomad – promettono di realizzare un'impresa simile "carica ovunque", con supporto per un massimo di tre dispositivi Qi, anche se il prototipo esistente che abbiamo visto al CES era ancora difettoso e incompiuto, e non c'è data di rilascio . Recenti indiscrezioni indicano che anche Apple potrebbe sparare di nuovo a un caricabatterie wireless.

Il fatto che altre aziende stiano lavorando su caricabatterie multicoil significa che c'è speranza per alternative più economiche lungo la linea. Ma per ora, Zens è l'unico gioco in città. Apple non ha mai annunciato il prezzo del suo caricabatterie AirPower, quindi è difficile confrontare Zens Liberty a tale riguardo. Ma il prezzo elevato è quasi adatto per un prodotto che sta rubando il tuono di Apple.

Zens Liberty è uno dei – se no il migliore – caricabatterie wireless che abbia mai usato. Ma se desideri le funzionalità AirPower simili a Apple, dovrai essere pronto a pagare prezzi simili a Apple.

Fotografia di Chaim Gartenberg / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.