Uber prevede di richiedere ai suoi conducenti e passeggeri negli Stati Uniti di indossare rivestimenti per il viso


Uber sta pianificando di attuare una nuova politica nelle prossime settimane in base alla quale piloti e piloti negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi indosseranno maschere o coperture, ha confermato un portavoce della compagnia domenica. Come prima segnalato da Affari della CNN, la compagnia che guida i passeggeri sta inoltre sviluppando la tecnologia per rilevare se i suoi conducenti indossano i rivestimenti del viso prima di iniziare ad accettare i viaggi dei passeggeri.

In una dichiarazione inviata a The Verge, il portavoce ha dichiarato che Uber sta inviando forniture di sicurezza ai suoi autisti fornendo "viaggi essenziali" e incoraggiando i ciclisti a rimanere a casa se possono.

"Mentre i paesi riaprono, Uber si concentra sulla sicurezza e procede con cautela", ha detto il portavoce. “I nostri team si stanno preparando per la prossima fase di recupero, dove avremo tutti un ruolo da svolgere. Comuniceremo gli aggiornamenti direttamente agli utenti quando saranno pronti, ma nel frattempo continuiamo a sollecitare tutti i ciclisti e i conducenti a indossare maschere o rivestimenti per il viso quando utilizzano Uber ".

Uber richiede già ai conducenti di scattare selfie occasionali come parte della sua funzione di controllo dell'ID in tempo reale, che è stata introdotta nel 2016. Confronta le foto selfie con ciò che l'azienda ha archiviato per assicurarsi che corrispondano.

Gli ordini diffusi a casa a causa della pandemia di coronavirus hanno colpito duramente il segmento del ciclismo di Uber. L'amministratore delegato di Uber Dara Khosrowshahi ha dichiarato agli investitori in una chiamata a marzo di aver visto le prenotazioni lorde nella maggior parte delle principali città in cui opera in calo di ben il 70%. Un aumento nel suo settore delle consegne di cibo Uber Eats non ha compensato le perdite sul lato della corsa in bicicletta.

L'informazione segnalati alla fine del mese scorso, Uber sta valutando licenziamenti fino al 20 percento dei dipendenti, ma la società non ha commentato se i licenziamenti sono imminenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *