Covid-19 tiri in Europa l’industria del turismo nel caos | notizie dal Mondo


Il coronavirus crisi ha gettato l’Europa del settore turistico nel caos, con le frontiere chiuse e compagnie aeree messa a terra. Ma se questo è frustrante per i vacanzieri, rischi di rovinare la vacanza imprese e devastante per le economie che dipendono da loro.

Dell’Algarve, in Portogallo per le isole greche, e dall’elegante località della costiera Amalfitana per i pub e i club delle coste spagnole, nessuno sa se in Europa i turisti potranno venire quest’anno, o come sopravvivere se non.

Le perdite sono già drammatica. La commissione Europea stima che l’unione europea alberghi e ristoranti perdono la metà del loro reddito di quest’anno. Turismo ricavi è passata dal 95% in Italia e il 77% in Spagna nel mese di Marzo, secondo il gruppo bancario UBS.

In tutta l’Europa meridionale, dove la ripresa dalla crisi del 2008 affidamento in misura significativa sul turismo, il settore è di vitale importanza per le economie nazionali. Esso rappresenta il 20% del PIL in Grecia, il 18% in Portogallo, il 15% in Spagna e del 13% in Italia, secondo la Banca Mondiale.

L’UE e commissario per il mercato interno, Thierry Breton, ha chiesto un “piano Marshall” l’utilizzo di fondi europei vasto pacchetti di rilancio economico per il traino di alberghi, ristoranti e tour operator di ritorno dal crollo, e l’esecutivo dell’UE ha promesso linee guida a coordinare il riavvio per il viaggio.

Sempre più disperato dei proprietari di imprese sono esigenti azione, ma molti governi non sembrano positivi. Vacanze in altri paesi dell’UE non è ancora possibile per i Tedeschi, il cancelliere, Angela Merkel, ha detto senza mezzi termini il giovedì.

Tavoli vuoti al Nockherberg Paulaner giardino della birra a Monaco di baviera



Tavoli vuoti al Nockherberg Paulaner giardino della birra a Monaco di baviera. Foto: Lukas Barth-Tuttas/EPA

La francia del primo ministro Edouard Philippe, ha detto che “non sarebbe ragionevole immaginare che viaggiano molto lontano, all’estero molto presto”, e Spagna il ministro degli esteri, Arancha González Laya, ha detto che il paese avrebbe gradualmente riapre al turismo, ma non fino a che “siamo in grado di garantire i turisti’ di sicurezza”.

Il blocco delle frontiere interne rimanere chiuso per un viaggio di piacere, con nessuna prospettiva di una imminente riapertura o la decisione probabilmente prima di almeno la fine di Maggio.

In germania questa settimana estesa è un avvertimento contro i viaggi all’estero, fino alla metà di giugno. Fino a nuovo avviso, tutti i cittadini stranieri che arrivano in Francia, anche da stati dell’unione europea, dovranno dichiarare essenziale professionale o familiare, motivo per il loro viaggio o si sarà rivolto indietro.

Anche i viaggi nazionali è ancora fortemente limitata in alcuni paesi. Il primo ministro dell’italia, Giuseppe Conte, ha detto che gli Italiani devono andare in vacanza in Italia, ma non sarà loro permesso di viaggio tra le regioni, quando le restrizioni di cominciare a facilitare il 4 Maggio. I cittadini francesi, troppo, sarà limitato ad un raggio di 100km loro case dall ‘ 11 Maggio.

blocco di allentamento mappa

Il Dell’UE per i trasporti e il turismo tabella di marcia suggerisce restrizioni di viaggio all’interno del blocco può essere alleviato “tra le aree, con una relativamente bassa segnalato la circolazione del virus”, spingendo la Repubblica ceca, la Slovacchia e la Croazia, che hanno riportato un basso numero di infezioni, di proporre i corridoi per raggiungere la costa Adriatica.

Questi potrebbero forse essere accompagnato, è stato suggerito, da un comune “Covid-19 passaporto” a testimonianza del portatore di salute, prima del viaggio, o in resort di test, una volta che arriva.

La germania ha respinto le soluzioni bilaterali. Il paese, il ministro degli esteri, Heiko Maas, ha detto un UE “gara per vedere chi permetterà turistici” prima si presentano rischi inaccettabili, rifiutando un’offerta dall’Austria per i Tedeschi a prendere le loro vacanze e che punta al ruolo di stazione sciistica Austriaca di Ischgl, per accelerare la diffusione dell’epidemia in Europa centrale.

Per i paesi di destinazione più colpiti, parte della strategia consiste nel garantire i visitatori che non riescono a venire questa estate per tornare più tardi. In Portogallo, il quale ha finora mantenuto la sua coronavirus tributo di morte al di sotto dei 1.000, i buoni sono emessi a chi è costretto ad annullare, permettendo loro di riprogrammare i viaggi fino alla fine del 2021.

Un jogger passa accanto ad un ristorante chiuso a Parigi



Un jogger passa accanto ad un ristorante chiuso a Parigi. Fotografia: Chesnot/Getty Images

Alcuni hotel e ristoranti sono ancora conto di essere in grado di riaprire, ma la testa dell’Algarve, turistica, business association, Elidérico Viegas, ha detto che molti non lo faranno. I visitatori stranieri sono improbabile per tornare fino all’aprile del prossimo anno, ha detto.

Spagna coronavirus epidemia di spiralati in uno dei peggiori e più di 24,500 persone sono morte, ma alcune delle mete turistiche sono emerse relativamente indenne, permettendo ad alcuni di speranza che potrebbe ancora ospitare una stagione estiva.

“Le Baleari rango tra le zone più sicure in Europa con uno dei più bassi tassi di contagio”, ha detto Jago Negueruela, regionale funzionario incaricato di economia e il turismo per le isole. I funzionari sono con cautela, sperando che i turisti internazionali potrebbe essere permesso di visitare Maiorca e Ibiza da fine luglio.

La spagna è stato il secondo più visitato del paese nel 2019, con quasi 84 milioni di turisti. Una pesante dipendenza economica sul turismo ha lasciato amministrazioni rimescolando per sviluppare protocolli in grado di proteggere ciò che i viaggiatori di fare di questa estate.

“Vogliamo avere tutto preparato in modo che i turisti possono arrivare il più presto possibile”, ha detto Negueruela. La sfida sta nel trovare un equilibrio tra le attrazioni come la discotecas di Ibiza e la nuova realtà richiesti da Covid-19. “Alcuni settori avranno più significativi adattamenti”, ha detto. “Questo è chiaro.”

La grecia, come Cipro, sta spingendo per l’UE di concordare un comune modo di procedere. Per entrambi, la domanda esistenziale. Più di un quinto della forza lavoro è impiegata nel settore, quasi il doppio della media UE, e il turismo è il singolo più grande contributore per le loro economie.

“La cosa più importante ora è un comune protocollo di viaggio per evitare la confusione di diversi paesi che hanno regole diverse”, ha detto di Cipro, vice ministro del turismo, Savvas Perdios.

La grecia dice, che prevede un mese di luglio l’inizio di stagione, con un basso tasso di infezione e Covid-19 morti, alimentando l’ottimismo può proiettare se stesso come una destinazione sicura. “Tutte le scommesse sono dei prossimi due mesi”, ha detto Grigoris Tasios, il presidente della Federazione Panellenica degli Albergatori.

Località nel nord della Grecia, stanno cercando di aumentare la capienza dai vicini Balcani che hanno gestito la pandemia. “La Romania, la Bulgaria, la Serbia e Skopje (Macedonia) insieme hanno una popolazione di 40 milioni di euro e da uno di essi le persone possono arrivare a noi con la macchina,” ha detto.


Italia small business federazione CNA prevede 25 milioni di visitatori stranieri, tra luglio e settembre. La sicilia, una delle destinazioni di punta per il turismo estivo, è già reporting 65% di prenotazioni cancellate. L’Agenzia Nazionale Del Turismo previsioni €20 miliardi calo dei ricavi rispetto al 2019.

In italia il ministro del turismo, Dario Franceschini, ha detto che il paese sta lavorando duramente per trovare un equilibrio tra le preoccupazioni per la sicurezza e la riapertura di servizi per il turismo. “Non sarà facile, ma staremo a vedere attraverso”, ha detto.

Le imprese stanno sperimentando con quattro metri di barriere di plexiglass su beachfronts e ristoratori con vetro scudi tra le tabelle, ma tutti sappiamo l’impatto sul turismo si sarà sentito per anni a venire. Business non è previsto il ritorno al pre-coronavirus livelli fino al 2023.

Ulteriore segnalazione da Ashifa Kassam a Madrid, Helena Smith in Atene, Lorenzo Tondo a Palermo e Filippo Oltermann a Berlino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *