Virus richiede, per gli Europei nel buio per le loro vacanze estive


Sulla spiaggia deserta di El Masnou, a nord di Barcellona (Catalogna), 29 aprile.
Sulla spiaggia deserta di El Masnou, a nord di Barcellona (Catalogna), 29 aprile. ALBERT GEA / REUTERS

Da Berlino a Parigi, da Madrid a Stoccolma, una domanda infastidisce gli Europei : che cosa sarà simile a loro vacanze estive ? Centinaia di milioni di persone si chiedono se essi saranno in grado di attraversare i confini, siano essi saranno sottoposti a test e, in poche parole, se l’autorità dei loro paesi, di permettere loro di viaggio.

Ha il tempo per un attento déconfinement, il francese – e non sono gli unici in Europa – aspetta, loro, che le autorità indicare se essi saranno in grado di muoversi nel proprio paese. Edouard Philippe ha inviato il problema, quando ha annunciato il suo piano di lunedì, promettente dettagli per l’inizio di giugno. Per parte sua, il ministro tedesco degli affari esteri, Heiko Maas, ha già messo in guardia i suoi cittadini che fanno “non sarà in grado di trascorrere le vacanze di solito sono a conoscenza, sulla spiaggia o in rifugi di montagna “.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Coronavirus : il doloroso crollo del turismo in Europa Meridionale

I paesi più direttamente colpiti dalla pandemia, l’Italia e la Spagna, sono piena di dubbi. Con le sue decine di milioni di visitatori stranieri attesi ogni estate, la Spagna sarebbe, naturalmente, aprire i suoi confini, ma il governo dice di non farlo così, senza un accordo europeo prima dell’estate. E la garanzia che c’è un gruppo omogeneo di controllo dell’epidemia nei paesi di origine. Per il momento, l’idea di venire di turisti stranieri è, pertanto, è esclusa.

Mobilità interni non verranno ripristinati prima di sei settimane tra le province del paese. E non necessariamente per le isole Canarie e le isole Baleari, se nessun protocollo è stato sviluppato per l’esercizio degli aeroporti. Operatori tedeschi si sono lamentati di questa situazione, il governo regionale delle isole Baleari e i proprietari di residenze secondarie sono irritato. “Prepararsi per dover rispettare l’allontanamento sociale durante un tempo… e anche sulla spiaggia “ha anche accusato il ministro del turismo, Reyes Maroto, all’indirizzo di i suoi compatrioti, che accetta l’idea che non lasciano all’estero.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche In Spagna, l’hotel si appresta a riaprire presto

Sul versante italiano, le misure di déconfinement annunciato per il mese di maggio, che non consente i movimenti all’interno delle regioni. Viaggiare al di fuori dei confini non sono nemmeno menzionate. I turisti stranieri, al meglio, di essere sottoposti a quarantena al momento dell’ingresso nel paese. E limitazioni drastiche sono considerati sulle spiagge.

Heiko Maas, il ministro degli esteri tedesco, ha denunciato una ” corsa al scalogno europea per consentire, in primo luogo, i viaggi turistici “

Ancora 66.31% di questo articolo da leggere. La suite è riservato agli abbonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *