Sadio Mane: Dal Senegal al supereroe, ma il Liverpool stelle, la storia non è pura fantasia


Un nuovo documentario su di Liverpool football Sadio Mane non pretende di appartenere al genere supereroistico, ma il “Made in Senegal” potrebbe senza dubbio la forma del modello per un avvincente film Marvel.

È la storia di un giovane ragazzo con un sogno, un bambino senza un padre, cresciuto in una parte remota del Senegal e contro apparentemente impossibili, divenne uno dei migliori e più famosi giocatori del mondo.

La vita nel villaggio di Bambali è stato duro e nel film, Criniera rende chiaro che l’agricoltura sarebbe stata l’unica scelta di carriera per i giovani Sadio.

Era circondato da calcio, però, di suo zio si è allenata a pochi metri da casa sua. Anche se non erano particolarmente buoni, Criniera aspirava a essere tra di loro; “la gente mi ha trovato anormale”, ha ha detto perché lui pratica giocano nella polvere con pompelmi o pietre, come i palloni erano così scarse.

Nel 2019, L’Atletico inviato Oliver Kay per Criniera casa di villaggio per la ricerca del suo background e il calcio scrittore ha detto che era ancora più isolato di quanto si possa immaginare

“È davvero un back of beyond,” Kay ha detto CNN Sport via Webex, “la città più vicina era a tre ore di distanza. La Dakar è di sette ore di distanza. I bambini salgono oltre i locali bene e chase polli, non c’era traccia di un coaching professionale di set-up o accademia; le probabilità sono accatastati contro di lui sono schiaccianti.”
Sadio Mane
 festeggia dopo il gol la sua squadra's secondo obiettivo durante la Premier League tra Liverpool FC e AFC Bournemouth ad Anfield, 07 Marzo 2020.

‘Non riuscivo ad afferrarlo’

Quando Criniera era a soli sette anni, la sua vita era ancora più dura.

“Stavamo per giocare sul campo, quando un cugino, si avvicinò a me e disse: ‘Sadio, tuo padre è morto.’ Ho risposto: “Oh, davvero?’ Ho pensato: sta scherzando, non riuscivo ad afferrare. Aveva mal di stomaco, ma perché non c’era l’ospedale, abbiamo cercato di medicina tradizionale. L’hanno portato in un villaggio e vi morì.”

Con il tempo aveva 15, Sadio stava facendo un nome per se stesso. Il miglior giocatore nel suo villaggio, se non della regione, era noto ai suoi amici come “ballonbuwa’ — la palla guidata.

Ma gli ostacoli per i suoi sogni non erano solo geografica; essi sono molto più vicini a casa.

Parlando del “Made in Senegal,” Mane dirla senza mezzi termini: “Nessuno nella mia famiglia mi voleva diventare un calciatore.”

La Criniera famiglia sono l’imam di Bambali e molti in famiglia non piace anche il calcio. “Non c’era modo che piacerebbe lasciarmi andare, non nella mia vita,” dice il 28-year-old star.

Ecco perché è scappato sotto la copertura delle tenebre, farsi le valigie a 6.m.e prendere l’autobus per Dakar. Egli non hanno alcuna ID a Gambian confine, ma è stato permesso di passare attraverso con il suo studente carte.

Nella capitale, era come vivere un sogno, ma la sua famiglia era malato preoccupato. Dopo una settimana, hanno lo rintracciò e lo trascinò indietro per il paese”, è stato il giorno peggiore della mia vita, ho sentito l’odio per la mia famiglia.” Ma ha accettato di tornare ad una condizione, che aveva solo frequentare un anno in più di scuola; dopo di che egli era libero di seguire il calcio.

Mane assume Victor Lindelof del Manchester United durante la Premier League tra Liverpool FC e Manchester United ad Anfield, il 19 gennaio 2020.

“Gioco dell’oca”.

Nella carriera di molti giocatori, c’è un flusso e riflusso, ma come Oliver Kay mette, non con la Criniera. “È come il gioco dell’oca, la gente potrebbe andare, ma poi hanno un drop off. Ma la sua ascesa è appena stato spettacolare, lui non sembra mai aver colpito un plateau.”

Dal segnando quattro gol nella sua prima partita all’accademia Generazione del Piede ” in Senegal, a rendere il calcio sembrano un video gioco davanti la visita scout da Metz. Mane ha iniziato la sua carriera professionale nella seconda divisione francese, prima di trasferirsi a RB Salisburgo in Austria e vincere il campionato e la coppa nazionale.

A Southampton, ha segnato la Premier League è più veloce di sempre, tripletta in soli 2 minuti e 56 secondi e ora con il Liverpool, è diventato un Europeo e del club campione del mondo ed è considerato uno dei migliori giocatori del pianeta.

Appassionati di ammirare la sua velocità, la capacità e l’altruismo”, ha appena va e va e va”, ma i dati non elaborati dalle performance rivela alcune cose che, forse, l’occhio non può vedere.

Simon Brundish è uno scienziato dello sport e il direttore di StrengthLab; ha studiato le ragioni per il Liverpool di recente, la dominanza e la Criniera in particolare. Egli colloca la Criniera tra i primi cinque classificati del mondo

“Si può interrompere e avviare più velocemente di chiunque io abbia mai visto”, Brundish detto CNN Sport via Webex.

“Il suo tasso di conversione è del 28%, che è anche meglio di Lionel Messi al suo meglio”, aggiunge Brundish, che dice Mane può essere menzionato nello stesso respiro come leggende del calcio inglese Gary Lineker e Alan Shearer e anche il Bayern Monaco Robert Lewandowski — attualmente considerato come il migliore e stazione di finitura nel mondo.

“Non è affatto male per uno che gioca come ala, a metà campo,” dice Brundish.

  Mane parla dopo la vittoria del Player of the Year durante il 2019 CAF Premi nel resort Egiziano città di Hurghada, il 7 gennaio 2020.

Quasi sempre disponibile

Ha anche superando le aspettative per la sua creatività; Brundish dice che in questa stagione Mane ha fornito il doppio della quantità di assist che ha fatto prima. Ma probabilmente la sua più grande risorsa è qualcosa che passa inosservato, perché è solo così evidente … ha quasi sempre disponibile.

“Tutto il Liverpool processo di reclutamento è più avanti del suo tempo. Stanno reclutando giocatori che hanno una storia di giocare due partite alla settimana, che coprono 10.5 chilometri per gioco e che può coprire più di 400 metri ad alta velocità in esecuzione in ogni partita. Queste sono le cose che causano lesioni, ma ha solo preso due lesioni significative a Liverpool, mancanti di sei e nove le partite.”

Il più Brundish discorsi, il più Mane sta cominciando a suonare come lui è super-umana.

“I miei figli sono grandi Liverpool che parlano di Criniera molto. Siamo spesso di ridere per come riesce a cadere e rimbalzare in un unico movimento. Come se lui è fatto di gomma-materiale della palla. È la genetica. Alcune persone sono fortunate con esso, alcune persone non lo sono.”

Mane capacità, e il Liverpool capacità di identificare lui e altri come lui ricorda il 2000 film ‘Unbreakable’, interpretato da Bruce Willis e Samuel L Jackson.

La premessa di base è che Jackson personaggio di Elia Prezzo sta cercando di trovare un supereroe e causando morte e distruzione, si spera di rivelare a qualcuno infrangibile. Si tratta di un macabro progetto, che alla fine lo porta al indistruttibile David Dunn, interpretato da Willis.

“Penso che sia una grande analogia,” Brundish consente. “Mane è un grande esempio di Liverpool politica di reclutamento di trovare questi infrangibile supereroi.

“Negli ultimi due anni, il Liverpool ha avuto la massima disponibilità dei loro primi 11, che è incredibilmente utile in Premier League. La disponibilità è il più sottovalutato, ma molto apprezzato, di capacità”.

Mane (L) reagisce dopo non essere riuscito a segnare durante la Premier League inglese di calcio per la partita tra Liverpool e Everton a goodison park il 4 dicembre 2019.

‘Ognuno è permesso di sognare’

La criniera è adorato dai tifosi del Liverpool ma in tutto il mondo, ma egli è venerato tornare a casa in Bambali.

Quando Kay è andato a visitare l’anno scorso, la squadra di calcio scrittore guardato il Liverpool in una partita contro il Manchester City — Mane segnato — nella casa di famiglia, che Mane ha costruito per loro.

“Guardando con loro era una sensazione di caldo,” Kay ha detto alla CNN, “il senso di orgoglio che hanno è proprio enorme.”

Nessuno poteva sapere Kay come molti membri della famiglia viveva in casa, ma dice che è stato “nonni, nipoti, nipoti, cugini e la zia. Uno zio ha detto che era ’40.”http://rss.cnn.com/”

Kay ha detto che la famiglia era gratificati dalle strutture locali, che Sadio aveva fornito. “Penso che hanno ottenuto parità di orgoglio in me la scuola aveva costruito, l’ospedale aveva costruito. Ha perso il padre per una malattia, perché non c’era un ospedale in Bambali, ora, ci possono essere molti villaggi di che dimensione in Africa che sono ben equipaggiate.”

“Made in Senegal”, conclude con scene di Sadio essere assalito da molti di quei villaggi in Bambali. Le sue ultime parole sono: “avere un sogno nella vita. Chiunque può entrare a sognare”.

Grazie per la sua determinazione, il suo esempio e la sua generosità, ora ci sono molti più sogni in Bambali che hanno una probabilità di avverarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.