Thierry Henry e il coronavirus pandemia: Zoom chiamate, la pulizia e come MLS ‘non ha limiti”


Il nuovo allenatore Thierry Henry aveva fatto un inizio incoraggiante per la gestione in Nord America, andando imbattuto in campionato, fino a quando il coronavirus pandemia effettivamente fermato il mondo nelle sue tracce.
Quindi, piuttosto che il calcio calendario che offre la partita di UEFA Champions League semifinale per Henry per godere come era stato originariamente programmato, il leggendario attaccante, che ha vinto una Coppa del Mondo per la Francia e più trofei per artisti del calibro di Barcellona e Arsenalè invece rivolgo ai giornalisti in video conferenza.

Da “Va Va Voom” – per coloro che ricordano la quintessenza Renault annuncio Henry recitato in — a “Va Va Zoom, se vuoi.

Nonostante la mancanza di calcio, il calendario della chiamata era quasi come Henry tempi davanti alla porta. Stava parlando solo poche ore dopo la sua patria confermato le prime due divisioni non riprendere i 2019-20 stagione nella luce del paese il divieto di tutti gli eventi sportivi, tra cui, a porte chiuse, fino a settembre.

Henry guarda contro i New England Revolution.

Non è ancora noto se la campagna sarà abbandonata, con nessuna decisione annunciato chi sarà incoronato campione o le squadre che saranno promosse o retrocesse.

Mentre per la promozione/retrocessione non sono fonte di preoccupazione per la MLS, che sono ancora ad abbracciare il concetto-non ha fatto Henry speranza di una ripresa del 2020 stagione, o la scelta della lega di seguire le orme della Francia e paesi Bassi, che ha dichiarato la sua topflight nulla la scorsa settimana?

“Sono sicuro che il Commissario e chi è coinvolto di prendere tale decisione sta lavorando ovviamente estremamente difficile scoprire che cosa stiamo per fare,” Henry dice la CNN lo Sport, in riferimento alla MLS essere sospeso a tempo indeterminato nel mese di Marzo, e non di un riavvio prima di giugno 8, al più presto.

“Stanno andando a prendere la decisione e abbiamo intenzione di eseguire qualsiasi cosa ci vogliono eseguire. Ma al mio fianco, tutto quello che posso fare è cercare di mantenere la mia squadra, lo staff, preparato per tutto ciò che è andando a venire la nostra strada.

“Ho visto gente che ha preso una strada e un percorso. Non so cosa succederà con la lega. Non ci resta che aspettare e vedere e di essere pronto per tutto ciò che sta per venire la nostra strada.”

Henry festeggia il punteggio Arsenal's terzo gol contro l'Inter.

A questo punto nel tempo, Henry è più preoccupato per la salute e la sicurezza di amici e famiglia in Francia, e lo stato del pianeta stesso, al contrario di quello del calcio autorità a decidere, nel suo paese di nascita.

“E’ molto difficile per me parlare…quello che è successo in Francia, e perché hanno preso quella decisione,” Henry, che è l’Arsenal, il record di marcatore, dice. “Ovviamente siamo tutti un paese in questo momento, in ogni modo, ovunque voi siate. Siamo tutti preoccupati per le nostre famiglie. Cerco di parlare con la mia famiglia per quanto mi è possibile, vedere come si sta facendo, come se la stanno cavando con tutto ciò che sta accadendo.”

Per quanto riguarda Henry stesso è di coping, non solo le normali ritmi della sua routine quotidiana, che lo tengono occupato — “(I) lavoro fuori, cucinare, rilassarsi un po’, tornare a lavorare fuori. A volte mi capita di guardare un po ‘ di giochi che ho visto. Cucinare di nuovo la notte” – ma uno dei più letali classificati della sua generazione è ora ad affrontare un nuovo avversario: il eradicare germi.

“Non so se è lo stesso per voi,” il 42-year-old barzellette”, ma sembra che avete bisogno di pulire la casa ogni due minuti. Perché di solito non siete a casa, così non stai cucinare molto, in modo da avere sempre a lavare i piatti, pulire la casa. Così, la solita roba che di solito non faccio.”

Henry con Lionel Messi (a sinistra) e Zlatan Ibrahimovic (medio) a Barcellona.

Su su

Una critica della MLS dai giorni in cui Henry ancora ripulito davanti alla porta — ha giocato per i New York Red Bulls tra il 2010 e il 2014-era che i giocatori erano provenienti dall’Europa, nel crepuscolo della loro carriera per l’ultimo stipendio, piuttosto che andare con grazia in pensione.

Infatti, Henry spostato la Red bull solo timido del suo 33 ° compleanno nel 2010. Egli è positivamente sgorga quando è stato chiesto circa le differenze sul campo ora rispetto a durante i suoi giorni di gioco.

“La lega è stata sempre cercando di ottenere i ragazzi al termine del loro contratto e provare a vedere se arriveranno o meno”, ha ricordato. “Ora, le squadre stanno andando e ottenere quei giocatori all’inizio…quindi questo è un segno che la società è in continua evoluzione.”

Henry scende in campo per la partita contro i Chicago Fire.

Ma mentre MLS continua a crescere, riducendo gradualmente l’età media, Henry, che era notoriamente difficile da accontentare in campo, è la predicazione pazienza quando si tratta dell’epoca attuale, che è stato descritto come MLS 3.0.

“E’ il 25 ° anniversario del campionato di quest’anno,” Henry, conclude. “Hai i club in Europa che sono 125 anni. È difficile battaglia questo…non so quanto la lega può andare.

“Tocca a noi, ovviamente; ora sto di nuovo per assicurarsi che siamo in grado di elevare la lega, per quanto si può. Questo campionato non ha limiti, per me, ma hai bisogno di tempo per raggiungere quel livello.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *