Recensione Oppo Find X2 Pro: smartphone supercar


Se vuoi un modo rapido per illustrare quanto sono diventati buoni i telefoni cinesi negli ultimi due anni, prova a confrontare Oppo Find X2 Pro con il suo predecessore. Find X del 2018 era un dispositivo tecnicamente ambizioso che abbinava un design scorrevole motorizzato ancora unico con un sistema di sblocco facciale 3D ancora insolito e un software traballante.

Find X2 Pro non fa nulla di tutto ciò. Invece, è solo un telefono incredibilmente buono.

Non commettere errori, Oppo punta dritto al cuore di Samsung qui. Il € 1.099 ($ ​​1,180) Trova X2 Pro compete con i telefoni Galaxy S20 di fascia alta per design, velocità, funzionalità, fotocamere e prezzo, e per molti aspetti penso che esca al top. Se vivi in ​​un paese con un mercato competitivo per i telefoni Android, vale a dire non gli Stati Uniti, dovrebbe essere preso molto sul serio, anche se per me ha un unico difetto di rottura.

Come spesso accade con i telefoni di punta Oppo, Find X2 Pro condivide molto in comune con l'ultimo modello OnePlus di fascia alta, a causa dei due marchi che condividono una catena di approvvigionamento e la proprietà comune sotto un conglomerato cinese più grande. Questa volta, tuttavia, ciò non si estende affatto al design dei telefoni: OnePlus 8 Pro è pedonale, mentre Find X2 Pro non assomiglia a nient'altro.

La mia unità di recensione, che è il modello che appare maggiormente nel marketing di Oppo, ha un'esclusiva finitura in pelle vegan oro e arancio che colpisce immediatamente. (Ci sono anche modelli in ceramica, ma questo è chiaramente quello da scegliere.) Il logo Oppo dorato sul retro evoca una borsa di lusso più che uno smartphone. "Pelle vegana" è un termine di marketing per poliuretano, sicuramente – non otterrà una patina nel tempo e non ha un odore simile a nulla – ma la finitura ruvida è davvero fantastica e aiuta a trovare il Find X2 Pro il telefono più elegante che io ho visto tutto l'anno.

Lo stesso vale per lo schermo, che è molto simile al OnePlus 8 Pro – se non la stessa parte. È un pannello OLED curvo da 6,7 ​​pollici 3168 x 1440 con una frequenza di aggiornamento di 120Hz ed è buono come qualsiasi altro display che io abbia mai visto su un telefono. È incisivo, preciso e meraviglioso, con curve sottili, un eccellente scanner di impronte digitali su schermo e un piccolo foro per una fotocamera selfie da 32 megapixel che si distrae minimamente.

Gli schermi curvi non sono per tutti, ma non ho avuto problemi con tocchi indesiderati e c'è meno effetto vignetta su sfondi chiari rispetto a quelli con schermi a cascata più drammatici. Come OnePlus 8 Pro, Find X2 Pro utilizza l'elaborazione di immagini basata su hardware per HDR e smoothing del movimento, e mentre lo lasciavo spento per la maggior parte del tempo, ho trovato il ridimensionamento utile a volte per cose come guardare lo sport. (Ricordi di guardare lo sport?)

Find X2 Pro si abbina anche a OnePlus 8 Pro in un punto chiave di vendita: puoi eseguirlo sia con la sua risoluzione completa di 1440p che con la frequenza di aggiornamento di 120Hz, mentre i telefoni S20 di Samsung ti fanno scegliere l'uno o l'altro. Entrambe queste funzioni sono il tipo di cose in cui non sai cosa ti perdi finché non ti stanno di fronte. Penso che gli schermi dei telefoni 1080p abbiano un bell'aspetto, ma posso certamente dire la differenza di nitidezza con 1440p, in particolare quando lo si confronta con 1080p ridimensionato fino a un pannello 1440p. Nel frattempo, non è possibile tornare indietro da 120Hz.

Ho lasciato entrambi accesi, quindi, e anche se penseresti che questo potrebbe bruciare la durata della batteria, non è stato il caso per me. A differenza del Galaxy S20, Find X2 Pro regola dinamicamente la frequenza di aggiornamento in base al contenuto sullo schermo, il che aiuta con il consumo energetico. E mentre le nostre attuali circostanze non si prestano così bene a un uso prolungato del telefono pesante lontano da un caricabatterie, ho ottenuto prestazioni ragionevoli di circa cinque ore di tempo sullo schermo.

Va bene finché mi ricordo di averlo collegato tutte le sere, ma questo mi porta alla mia più grande critica al Find X2 Pro: la sua mancanza di ricarica wireless. Questo potrebbe sembrare nitido a chiunque utilizzi un telefono senza di esso in questo momento, ma è un grande dolore tornare esclusivamente alla ricarica via cavo quando hai caricabatterie wireless punteggiati in casa. Soprattutto ora quando vado a malapena fuori, la durata della batteria non è un problema per nessuno degli altri telefoni che uso perché, se non sono nella mia mano, si stanno caricando sulla mia scrivania. Non è il caso di Find X2 Pro, che gira al minimo e consuma lentamente energia ogni volta che lo metto giù.

La risposta di Oppo è che Find X2 Pro ha una ricarica cablata superveloce, il che è vero. Il sistema proprietario SuperVOOC 2.0 da 65 W riempie la batteria da 4.260 mAh dallo zero al 100 percento in 38 minuti, il che significa che almeno non devi tenere il telefono legato al caricatore a lungo.

Perché non entrambi, però? Oppo ha annunciato il suo primo telefono con ricarica wireless questo mese, il che è incoraggiante, ma un dispositivo costoso come Find X2 Pro non avrebbe dovuto essere spedito senza di esso. La maggior parte dei telefoni di punta, incluso OnePlus 8 Pro, ora offre una ricarica wireless e via cavo veloce. Questo potrebbe non essere un problema per te, ma lo è per me.

Torniamo alle cose buone: le fotocamere di Find X2 Pro sono fantastiche. Basandosi sull'eccellente zoom Reno 10x dell'anno scorso, c'è una fotocamera periscopio 5x da 13 megapixel di seconda generazione qui insieme al nuovo sensore Sony da 48 megapixel più grande per la fotocamera principale e un ultrawide che utilizza l'IMX586 da 48 megapixel di Sony dello scorso anno . È una configurazione versatile che offre risultati costantemente buoni, anche se senza necessariamente tirare il tipo di trucchi magici di apprendimento automatico su cui Google e Huawei commerciano. Ai miei occhi, le foto hanno una sorta di aspetto "neutro più uno", come se ad alcuni JPEG predefiniti solidi ma piatti sia stata data solo un'ulteriore tacca di vibrazione. La modalità notturna è buona, lo zoom ibrido è utilizzabile a circa 20x e la fotocamera ultrawide è molto meglio della maggior parte degli altri.

Tutto il resto del Find X2 Pro va dal grande al pari per il corso. I tattici sono molto buoni. Gli altoparlanti stereo vanno bene. ColorOS 7.1 di Oppo è molto migliorato nelle versioni precedenti, con un design essenziale e animazioni scattanti. Le prestazioni del telefono sono buone come ci si aspetterebbe da uno Snapdragon 865 e 12 GB di RAM. Non c'è un jack per le cuffie. Le gemme in-ear USB-C in bundle sono decenti. Davvero, non c'è nulla in questo telefono che non grida "costosa ammiraglia di fascia alta" in ogni aspetto, a parte la mancanza di ricarica wireless.

Oppo è uno dei principali attori nei principali mercati non statunitensi per un motivo e Find X2 Pro è il dispositivo più convincente di sempre. Questo sarebbe assolutamente il mio telefono principale se potessi incollarlo su un pad Qi, e mi sento degno del suo prezzo di € 1.099 ($ ​​1,180). Ciò lo rende uno sfidante diretto per il Galaxy S20 Plus, che non ha un teleobiettivo periscopio. (Per questo, dovresti aumentare di € 1.349 / $ 1.399 S20 Ultra.)

Il confronto con OnePlus 8 Pro in Europa è leggermente meno lusinghiero. Quel telefono parte da € 919 ($ 995), sebbene il modello base abbia 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, mentre Find X2 Pro è disponibile solo in una configurazione da 12 GB / 512 GB. OnePlus 8 Pro non ha neanche una teleobiettivo periscopio. Ma ha la ricarica wireless.

Non intendo insistere troppo sulla ricarica wireless perché so che a molte persone non importa. È solo che è davvero la mia unica critica significativa su Find X2 Pro. Questo è un telefono premium e performante come qualsiasi altra cosa al mondo, e penso che sia solo una questione di tempo prima che Oppo ottenga un riconoscimento del marchio più diffuso.

Fotografia di Sam Byford / The Verge

Vox Media ha partnership affiliate. Questi non influenzano il contenuto editoriale, sebbene Vox Media possa guadagnare commissioni per i prodotti acquistati tramite link di affiliazione. Per ulteriori informazioni, vedere la nostra politica etica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *