Il completamento di nuova Genova ponte visto come simbolo di speranza in Italy | World news


Il giorno 14 di ogni mese, i parenti di alcuni di coloro che sono morti nel crollo di Genova Morandi ponte cravatta a fiori per ringhiere in prossimità del sito del disastro.

“Viviamo in luoghi diversi e in modo non sempre riuscito a ottenere ogni mese”, ha detto Egle Possetti, la cui sorella, cognato, nipote e la nipote sono stati tra i 43 ucciso il 14 agosto 2018. “Ma c’è una donna a Genova che porta fiori a nome di tutti noi”.

Solo a Marzo è stato ignorato, in Italia, a causa di andare in coronavirus di blocco, mentre il 14 aprile la donna che porta i fiori fatto di indossare una maschera per il viso.

Crollato Morandi ponte nel mese di agosto 2018



Crollato Morandi ponte nel mese di agosto 2018. Fotografia: Andrea Leoni/AFP via Getty Images

Il tributo ha portato un regolare ricordo della tragedia del team di oltre 500 la costruzione di un nuovo ponte nella città costiera, che martedì ha inaugurato la struttura nel corso di una cerimonia guidata dal primo ministro italiano, Giuseppe Conte, dopo l’ultima di 44 metri di campata è stato issato in posizione. È prevista l’apertura al traffico nel mese di luglio.

Il lavoro sul sito, è continuata durante il picco della pandemia, anche se sotto severe norme di sicurezza, su quella che è considerata strategica di un progetto commerciale che collega l’Italia alla Francia. La costruzione è iniziata nel mese di agosto 2019 poco dopo quello che è rimasto del ponte, è stato demolito. Il suo completamento fornisce un raro momento di speranza in un paese in cui circa 27.000 abitanti sono morti da coronavirus.

“Genova è un modello per l’Italia,” Conte ha detto il martedì. “E ci insegna che il più grande atto di amore è quando ci impegniamo a riavviare insieme. Genova irradia una luce che dà speranza per l’Italia intera.”

Il primo ministro italiano, Giuseppe Conte (R), accoglie il sindaco di Genova, Marco Bucci



Il primo ministro italiano, Giuseppe Conte (R), accoglie il sindaco di Genova, Marco Bucci. Fotografia: Luca Zennaro/EPA

Disegni per il nuovo ponte sono stati donati da Renzo Piano, Genova-architetto che ha progettato the Shard a Londra. Piano di progettazione per la struttura, che si estende 1km in tutta la val Polcevera, include pannelli solari montati lungo ogni lato per generare l’elettricità necessaria per alimentare le sue luci e sensori. Gli esperti e i residenti, che da tempo avevano dubbi sulla sicurezza del suo predecessore per decenni, prima del suo crollo e il nuovo ponte di sicurezza e di resistenza è stata la priorità, con i robot distribuiti per ispezionare la sua solidità e svolgere una regolare manutenzione.

“Dall’inizio della sua costruzione, abbiamo lavorato giorno e notte. L’unico giorno in cui il sito è stato chiuso il Giorno di Natale,” ha detto Stefano Mosconi, il sito del gestore della costruzione, quando il Guardian ha visitato la fine di febbraio. “È stato emozionante per tutti di lavorare su un progetto così importante, anche perché condividiamo un senso di responsabilità legato alla costruzione di qualcosa che andrà a sostituire qualcosa che non c’è più, e che era molto tragiche conseguenze.”

Pietro Salini, amministratore delegato di Salini Impregilo, la costruzione del nuovo ponte, in joint venture con Fincantieri Infrastrutture, contro la costruzione del team di dedizione a quella di una nazionale di calcio della squadra.

“Ognuno è unificata”, ha detto. “Per le vittime, ma anche di rispetto per il Genoa. La gente continua a chiedere, ‘come è possibile che in pochi mesi si ha la maggior parte del ponte?’ Dicono che è un miracolo, non è un miracolo, è il lavoro di esseri umani, uomini e donne, con le loro mani.”

Fiori presso il sito di costruzione nel mese di febbraio



Fiori presso il sito di costruzione nel mese di febbraio. Foto: Andreas Solaro/AFP via Getty Images

Ha detto che l’Italia deve cogliere l’occasione di rivivere in fase di stallo progetti infrastrutturali e di garantire la corretta manutenzione delle strade e dei ponti.

“Gli italiani hanno il lusso di vivere in un paese dove le strade e gli edifici con le pietre e i marmi sono ancora in uso dopo secoli, dando la falsa impressione che le infrastrutture dura per sempre”, ha aggiunto. “La maggior parte dell’Europa si basa ancora in qualche misura l’infrastruttura costruita nel 19 ° secolo. C’è un grande bisogno di rinnovamento, figuriamoci di manutenzione. Dopo il crollo del ponte Morandi, gli Italiani sono svegliato per la consapevolezza che qualcosa deve essere fatto per evitare un altro disastro di questo genere”.

La nuova struttura consente di ripristinare un percorso cruciale per gli scambi commerciali tra l’Italia e la Francia, ma il Morandi di ponte, costruito nel 1960, è indispensabile anche per servire il porto di Genova così come per i residenti che attraversa da un lato all’altro della città e i turisti rendendo loro modo di montagna o spiagge del Mediterraneo.

Marco Bucci, il sindaco di Genova, e il commissario per il progetto, ha detto che il ponte l’assenza di costi di città stimati in €6m (£5,2 m) un giorno. Genova amministrazione di tagliare rapidamente attraverso tutta l’Italia famigerata burocrazia per ottenere il lavoro iniziato.

Il finale di 44 metri di campata è issato in posizione



Il finale di 44 metri di campata è issato in posizione. Fotografia: Marco Bertorello/AFP via Getty Images

“La tragedia è stata una tragedia, ma subito abbiamo visto come un’occasione per rimboccarsi le maniche, lavorare sodo e verificare che la città ottiene un nuovo slancio”, ha detto Bucci. “Questo è il motivo per cui, per noi, il ponte non è solo un ponte, ma un modo per dimostrare all’Italia e al mondo che le cose buone possono essere fatte qui.”

Bucci ha detto che è in costante contatto con le famiglie delle vittime e a un sito memoriale è prevista.

“Ogni volta che facciamo qualcosa intorno al progetto, chiediamo il loro parere come necessità di rispettare il parere dei parenti delle persone che sono morte.”

Tuttavia, il nuovo ponte è fornire un po ‘ di conforto alle famiglie dei morti in attesa dell’esito delle indagini da parte dei pubblici ministeri. Molti dirigenti di Atlantia, la cui strada pedaggi unità, Autostrade, è stato responsabile per l’esercizio e la manutenzione del ponte Morandi, sono ancora indagati per omicidio colposo. Atlantia ha negato qualsiasi male e ha detto che ha sempre agito in conformità con i suoi obblighi.

“In alcuni modi di vedere un nuovo ponte costruito così in fretta è peggio per noi”, ha detto Possetti, che è il presidente del ricordo delle vittime del ponte Morandi comitato. “Come il ponte vecchio, dovrebbe essere stato demolito a lungo prima del crollo e ucciso così tante persone. Non era più in grado di stare in piedi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *