Due anni dopo il crollo di un viadotto, Genova posa del tratto finale del nuovo ponte


Il ponte di Genova, il 14 settembre 2018.
Il ponte di Genova, il 14 settembre 2018. FILIPPO MONTEFORTE / AFP

Simbolo di rinnovamento e di accoglienza in Italia, duramente colpita dall’epidemia di Covid-19, l’ultimo tratto del nuovo ponte a Genova, costruito dopo il crollo di un viadotto che erano stati 43 morti nel 2018, verrà chiesto di martedì 28 aprile.

Nonostante il confino imposto dal 10 marzo in Italia, dove circa 27 000 persone hanno ceduto alla pandemia, la costruzione dell’edificio ha continuato giorno e notte a Genova, in una grande città portuale nel nord del paese.

“Mentre il resto del paese ha bisogno di sapere come fermare, qui la domanda era come continuare “detto Pietro Salini, il capo della società di costruzioni che ha realizzato questo ponte con la società controllata del gruppo ingegneria di cantiere Fincantieri.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Il ponte di Genova, un progetto non è in esecuzione

“Ognuno è consapevole del peso simbolico del progresso di questo nuovo viadotto, che guarisce la ferita di Genova “scritto lunedì Corriere della sera, il principale quotidiano della penisola. Notizie sullo stato di avanzamento del progetto per l’italiano “per immaginare un nuovo inizio, che hanno permesso loro di essere orgogliosi “secondo il quotidiano.

L’installazione dell’ultimo pezzo di questo viadotto è di circa un chilometro di lunghezza, che attraversa una parte della città, è iniziato lunedì pomeriggio ; era in scadenza, martedì mattina, ha annunciato le autorità locali.

Quaranta-tre antenne di luce, che è, il numero di morti

La posa dell’ultima sezione, martedì, non segna, tuttavia, non è la fine del gigantesco cantiere. Il ponte deve essere ancora asfaltata, e pannelli solari e vento trasparente verrà installato. Poi verrà il tempo delle prove. “Speriamo di vedere i primi veicoli di attraversare il ponte entro la fine del mese di luglio “stimato Pietro Salini.

Il 14 agosto 2018, sotto una pioggia pesante, il ponte dell’autostrada Morandi, il nome dell’ingegnere che l’ha progettato, un settore chiave per il commercio con la Francia, ma anche per i viaggi in locale, aveva provocato la sua caduta, decine di veicoli, sulla strada di vacanza o per lavoro. Tra i 43 vittime erano quattro bambini.

Leggi anche Un anno dopo, a Genova in lutto per la 43 vittime del ponte Morandi

Inaugurato nel 1967, il ponte è stato oggetto per un tempo molto lungo, gravi problemi strutturali, che coinvolge costosi interventi di manutenzione. Il suo crollo ferroviaria, aveva messo in evidenza lo stato fatiscente di alcune infrastrutture in Italia.

Il nuovo ponte è stato progettato dall’architetto Renzo Piano, nativo di Genova, che ha progettato, tra le altre opere, il Centro Pompidou e il nuovo palazzo di giustizia di Parigi, o la torre, The Shard a Londra.

Il bianco e il profilo, dovrebbe essere in forma di chiglia di una barca, un omaggio alla storia marittima della città. Sarà superare da 43 antenne luminose, in riferimento al numero dei morti.

Prova titanic

La corte battaglia su questo disastro è in pieno svolgimento. Da un lato, il principale imputato, la società autostrade per l’italia (Aspi), manager del viadotto della strada e di proprietà della famiglia Benetton ; d’altra parte, le famiglie delle vittime e di molti politici che vedono il crollo come il risultato di una scarsa manutenzione, e si accusano di Aspi per avere trascurato la sicurezza.

“Il ponte Morandi (), che crollò, perché non poteva più stare in piedi “aveva riassunto nel mese di agosto 2019, la procura della repubblica di Genova, Francesco Cozzi.

Il (o la) prova ad(nt), come una titanica impresa : 74 persone oggetto di indagine, compresi i dirigenti delle società del gruppo Benetton e funzionari delle diverse amministrazioni, più di 100 avvocati, 120 scienziati forensi, 75 testimoni e tonnellate di documenti e prove fisiche.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Roma, determinato a pagare al gestore del ponte Morandi di Genova

Il Mondo con AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.