L'app COVIDSafe per il tracciamento dei contatti in Australia ha già oltre un milione di download


L'Australia ha lanciato domenica un'app di tracciamento dei contatti di coronavirus, attirando oltre un milione di download in poche ore, la BBC ha riferito. COVIDSafe consente ai dispositivi di eseguire una "stretta di mano digitale" quando si trovano entro 5 piedi l'uno dall'altro, avvisando gli utenti se sono entrati in contatto per più di 15 minuti con una persona infetta.

L'app volontaria australiana si basa sul software TraceTogether di Singapore e utilizza Bluetooth e i dati di contatto memorizzati, Reuters segnalati. Il governo afferma che l'app non raccoglie dati sulla posizione e che una persona infetta deve acconsentire alla condivisione dei dati.

Il governo australiano afferma che solo le autorità sanitarie avrebbero accesso ai dati memorizzati nella sua app e che non sarebbe legalmente possibile per le altre autorità accedere ai dati.

Apple e Google all'inizio di questo mese hanno annunciato un framework per lo sviluppo di app di tracciamento dei contatti decentralizzate. Le informazioni sarebbero rese anonime e le società si sono impegnate a disabilitare il servizio una volta che lo scoppio del virus è stato contenuto. Nessun paese ha ancora aderito all'utilizzo di questo specifico framework. Il senatore Josh Hawley del Missouri ha spinto per i CEO delle società saranno personalmente responsabili dei dati raccolti nell'ambito del progetto.

La Germania ha dichiarato domenica che sta cambiando direzione con lo sviluppo della sua app di tracciamento dei contatti, che ora utilizzerà un'architettura decentralizzata che è più in linea con l'approccio adottato da Apple e Google, Reuters segnalati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.