Secondo quanto riferito, la Cina ordina al proprietario di TikTok ByteDance di rimuovere l'app sul posto di lavoro di Feishu


Il governo cinese ha ordinato a ByteDance di smontare il suo strumento di messaggistica sul posto di lavoro Feishu dagli app store in Cina per un mese perché consente agli utenti di accedere a post da Facebook e Twitter, che sono vietati nel paese, Bloomberg segnalati. ByteDance, che gestisce anche l'app per social media TikTok, sviluppato Feishu come app interna, poi lo ha commercializzato per uso aziendale nel 2019. Una versione internazionale dell'app, chiamata Lark, è stata lanciata nell'aprile 2019 e opera ancora in mercati come il Giappone e Singapore.

Feishu è diventato popolare in Cina durante la pandemia di coronavirus mentre le persone continuano a lavorare da casa. Bloomberg descrive l'app come una combinazione di Slack, Skype e Google Docs. In Cina, Feishu compete DingTalk di Alibaba e WeChat di Tencent. Il mese scorso, il WeChat molto più grande ha iniziato a bloccare i collegamenti da Feishu.

La capogruppo Feishu ByteDance ha dovuto affrontare un attento esame lo scorso anno per i suoi rapporti con la Cina; ha negato accuse in a che TikTok censurava le proteste democratiche a Hong Kong e la commissione per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS) ha sollevato preoccupazioni sulla sicurezza riguardo a TikTok. A dicembre, l'esercito americano ha vietato ai soldati di usare TikTok, definendo l'app una minaccia informatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *