Lega calcio spagnola ritardi Covid-19 test per i giocatori


In una lettera inviata al club, La Liga ha detto che non avrebbe iniziare a testare i giocatori, allenatori e staff medico per Covid-19 fino a che il governo spagnolo approva un protocollo per effettuare tali misure.
La lega ha preso la decisione di tenere a bada il test professionali i giocatori perché “la ripresa delle sessioni di allenamento sta andando ad essere in ritardo.”

“Se pensiamo che avremo il protocollo nei prossimi giorni, forse la prossima settimana … beh, dal 28 aprile fino a Maggio, 11, 12, 13, o 14 — per iniziare l’allenamento di nuovo, che è un sacco di giorni per i giocatori” di aspettare dopo la prova, La Liga Presidente Javier Tebas, ha detto in una conferenza stampa venerdì.

Eibar TRISTE e Real Sociedad giocatori in fila in uno stadio vuoto, 10 Marzo, dopo che i fan sono stati esclusi dalla assistere alla partita a causa del coronavirus pandemia.

Tutto il calcio in Spagna è stata rinviata a tempo indeterminato a seguito dell’introduzione di Spagna lo stato di emergenza e il 14 Marzo.

Un po ‘ di spagnolo i media avevano riferito che La Liga aveva sperato di iniziare a testare i giocatori per Covid-19 già dalla prossima settimana, come primo passo per la ripresa di formazione.

Ma La Liga ha annunciato che sarà di ritardo il test arriva ore dopo i Calciatori spagnoli Associazione (AFE) ha detto che ha inviato due lettere al governo “di nuovo per esprimere la preoccupazione” di prima e seconda divisione giocatori di una squadra di circa Covid-19 prove e una ripresa degli allenamenti.

L’associazione ha dichiarato che i giocatori credo che queste decisioni devono essere prese dal governo, piuttosto che la lega, e ha aggiunto che i giocatori “considera che ci sono altri gruppi che hanno bisogno di test più in questo momento, insieme con l’accesso alla cura della salute materiali di consumo.”

Jordi Figueras, difensore del Racing Santander, in Spagna, seconda divisione, ha detto alla CNN la decisione è stata quella giusta.

Racing Santander ha rilasciato una dichiarazione giovedi scorso, affermando la loro priorità era quello di finire la stagione 2020/21, ma che le prove dovrebbero essere disponibili per gli operatori sanitari in prima linea, prima dei giocatori.

Jordi Figueras vies con il Barcellona in avanti Pedro mentre giocare per il Real Betis.

Pur ammettendo che il calcio è importante e i giocatori non vogliono tornare alla formazione, Figueras pensa che “il calcio non è la priorità”.

“La priorità è il benessere e la salute, e in particolare la salute degli operatori sanitari, funzionari di polizia, supermercato personale-quelli che ogni giorno lavorano per fornire a noi con il cibo-i farmacisti, i driver, tutti coloro che stanno rischiando la loro vita per salvare la nostra, dovrebbero essere quelli testati prima,” il 32-year-old ha detto.

“Senza sapere quando la formazione sarebbe esattamente riprendere, non c’è nessun punto di fare il test al più presto.”

In spagna lo stato di emergenza e si concluderà il 9 Maggio, dopo quasi due mesi. Ma i funzionari del governo ha detto di ri-apertura del paese sarà un graduale, passo per passo, come si tenta di evitare una seconda ondata di infezioni.

Ministro spagnolo della Sanità Salvador Illa ha detto in una nazione in tv la conferenza stampa di venerdì: “voglio sottolineare il senso di responsabilità di molti sportivi professionisti, che hanno indicato che la PCR (test per il virus) deve essere fatta dal medico, secondo criteri e nell’ordine che le autorità sanitarie hanno stabilito.”

La spagna ha il secondo più alto numero di Covid-19 casi nel mondo, con 223,759 casi e 22,902 morti da domenica, secondo alla Johns Hopkins University.

Zone più colpite in Spagna, è stata la regione che circonda la capitale, Madrid, e la regione di Barcellona, la seconda città più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.