Man United leggenda: NON vorrei prendere un taglio dello stipendio



L’ex capitano del Manchester United Roy Keane ha detto che i giocatori in Premier League top club di ignorare la pressione per tenere i tagli di paga durante il coronavirus crisi.

Il calcio inglese è stato arrestato dalla metà di Marzo, nel tentativo di frenare la diffusione di Covid-19 e locali a tutti i livelli, di sentire il pizzico.

Premier League capi, che si riunirà con i club la prossima settimana, si sono impegnati per la finitura della stagione, ma non vi è alcuna indicazione di quando riprenderà.

La gran bretagna, il blocco fino al 7 Maggio alla prima, è stato uno dei paesi più colpiti dalla pandemia, con più di 18 000 morti in ospedale.

All’inizio di questo mese, top-flight club concordato di consultarsi con i loro giocatori oltre i risconti, riduzioni pari al 30 per cento del loro stipendio, ma solo una manciata di fiori.

Solo l’Arsenal ha finora accettato 12,5% a il taglio dei salari, mentre il Southampton, West Ham, Sheffield United e Watford giocatori sono di differire una parte del loro stipendio.

Keane, ex Irlanda assistente manager, ha riconosciuto la pressione sui giocatori di prendere un taglio dello stipendio, ma ha detto che non l’avrebbero fatto se collocato in una posizione simile.

“Il modo in cui mi guardi ora, soprattutto dopo il modo in cui ho lasciato il Manchester United, non vorrei prendere un taglio dello stipendio da chiunque se ero in uno dei club più grandi,” ha detto Sky Sport.

“So che c’è pressione sui giocatori, ma nessuno di business che cosa potete fare con i vostri stipendi.”

Keane crede più pressione dovrebbe essere messo su il miliardario proprietari di club per onorare il loro salario fatture che sui giocatori.

“Se si vogliono mantenere le loro armi e dicono di volere il loro pieno stipendi quando hai un miliardario in background, fare,” ha aggiunto Keane.

“Non essere influenzati da un qualche tipo di pressione da parte dei media, che scrivono si trova comunque su certi giocatori.”

C’è un consenso generale tra i club della Premier League che le partite si giocheranno a porte chiuse se la gara può riprendere, con restrizioni per i raduni di massa probabilità di rimanere in vigore per il prossimo futuro.

La Premier League ha detto che un certo numero di scenari complessi lavorato attraverso, con la paura del fallimento a fine stagione potrebbe costare più di £1 miliardo di euro.

Keane, ex United team-mate, Gary Neville, ha detto la Premier League, dovrebbe prendere in prestito contro il futuro della televisione utili per salvaguardare il calcio inglese sopravvivenza finanziaria.

“Il futuro ricavi sono nell’ordine delle decine di miliardi di dollari in Premier League e in più se volevano estendere il loro contratti TV,” disse Neville, anche co-proprietario di Lega Due Città di Salford.

“L’idea di fondamentalmente il prestito in questo momento di 300 £o £400 milioni di euro, 500 milioni di sterline, che è più di un conveniente numero, facendo un soft trattare con una banca un prestito per dare la FA (Football Association), l’EFL (English Football League), i giocatori, chiunque esso sia – la Lega Nazionale ha bisogno di 15 milioni di sterline.

“Sono andato da opportunità di disperazione e quasi ora che supplica con qualcuno al Premier League solo per fare la cosa giusta per il gioco.”

“Ci sono 20 club di lega”, ha detto a Sky. “Devono farlo. La Premier League e il club sono le uniche persone che possono interrompere questo divenire assoluto carneficina economicamente e salva i tifosi a livelli più bassi.”

Gary Hoffman è stato nominato il nuovo presidente della Premier League. Riuscirà appuntamento intermedio Claudia Arney il 1 ° giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *