Instacart sta assumendo un numero ancora maggiore di acquirenti e aggiunge "controlli benessere" alla sua app acquirente


Piattaforma di consegna di generi alimentari Instacart afferma che prevede di aggiungere 250.000 nuovi lavoratori, sta prolungando il periodo di retribuzione per malattia per gli acquirenti con COVID-19 e sta introducendo nuove misure di sicurezza per i lavoratori, tra cui un controllo del benessere in-app. Annunciato Instacart esattamente un mese fa stava aggiungendo 300.000 nuovi acquirenti per soddisfare l'enorme domanda di consegna di generi alimentari durante la pandemia di coronavirus. Fa parte di un enorme aumento delle assunzioni per "attività essenziali" che rimangono aperte nonostante gli ordini diffusi a domicilio; Walmart ha dichiarato che avrebbe assunto 150.000 nuovi lavoratori e Amazon ha aggiunto che avrebbe aggiunto 100.000 nuovi dipendenti.

Il nuovo "controllo del benessere" di Instacart è un questionario nella sua app che chiede ai lavoratori se hanno sintomi negativi. Se i lavoratori affermano di non sentirsi bene, l'azienda afferma che saranno indirizzati a contattare il proprio fornitore di assistenza sanitaria e a smettere di lavorare fino a quando non si sentiranno meglio.

La società aveva precedentemente annunciato misure di sicurezza che includevano l'approvvigionamento del proprio disinfettante per le mani e la fornitura di "kit di sicurezza" a qualsiasi acquirente che ne avesse ordinato uno. Instacart ha dichiarato oggi che stava rendendo disponibili i kit di sicurezza per l'ordine tramite l'app Instacart Shopper, piuttosto che gli acquirenti del sito Web avevano utilizzato.

Ma poiché la società annuncia un'altra enorme espansione della sua forza lavoro, le misure di sicurezza non sembrano ancora andare per il meglio. Di sabato, Cablata riferito che molti acquirenti stavano ancora aspettando per ricevere i kit di sicurezza che Instacart ha promesso il 2 aprile. Secondo gli acquirenti Cablata Parlato con, il processo per ricevere i kit era confuso e ingombrante, coinvolgendo un sito Web glitch che lasciava gli acquirenti confusi su cosa avrebbero effettivamente ricevuto e quando.

La società afferma di aver impostato il sistema di ordinazione in modo da poter verificare che le persone che ordinano i kit siano acquirenti attivi e afferma che gli acquirenti hanno iniziato a ricevere i loro kit nell'ultima settimana.

Il mese scorso, gli acquirenti Instacart, che sono in gran parte lavoratori a contratto non ammissibili ai benefici, hanno dichiarato che lo farebbero rifiutare nuovi ordini perché non pensavano che la compagnia avesse fatto abbastanza per proteggerli durante l'epidemia di COVID-19. Gli acquirenti volevano che Instacart fornisse equipaggiamento protettivo come disinfettante per le mani, aggiungesse un pagamento del rischio di $ 5 per ordine ed espandesse la sua politica di congedo per malattia. Instacart ha realizzato il proprio disinfettante per le mani e ha annunciato che qualsiasi acquirente potrebbe ordinarlo direttamente dall'azienda. Ma gli acquirenti hanno affermato di essere preoccupati per la loro salute e che le misure di Instacart non stavano andando abbastanza lontano.

"Instacart è diventato un servizio essenziale per milioni di famiglie che si affidano a noi per aiutare a distribuire generi alimentari e articoli per la casa sulla scia di COVID-19", ha dichiarato Apoorva Mehta, fondatrice e CEO di Instacart in una nota inviata a The Verge oggi. "Siamo impegnati a tornare alla velocità di consegna di un'ora e dello stesso giorno e, per fare ciò, stiamo continuando a far crescere la nostra comunità di acquirenti per far fronte all'aumento della domanda dei clienti".

Instacart ha promesso di offrire fino a 14 giorni di congedo per malattia retribuito per i lavoratori con diagnosi o quarantena a seguito di COVID-19, e ha detto oggi che sta estendendo questo vantaggio "per la durata della crisi COVID-19".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *