Gli attivisti sostengono Arabia coinvolgimento in inglese di calcio club acquisizione il tentativo di ‘imbiancare gli abusi del regime’


Tutto ciò che potrebbe essere in procinto di cambiare, anche se il migliore rimane essere visto.

Il Pubblico dei Fondi di Investimento (PIF), che è presieduto dal Saudita, il Principe ereditario Mohammed bin Salman, è parte di tre parti consorzio volendo acquistare Premier League inglese laterale del Newcastle United da uomo d’affari di Mike Ashley, che gestisce Sport in Diretta.

L’accordo per acquistare il Newcastle viene fronteggiato da PCP Capital Partners, una società di venture capital e di private equity, società gestita da imprenditrice Britannica Amanda Staveley, a fianco del PIF e del private equity e real estate ditta Ruben Fratelli.

“Posso confermare Ruben Fratelli è parte del consorzio, ma non abbiamo alcun ulteriore commento, come l’affare non è ancora completa. Sulle ragioni di PIF coinvolgimento, che è per il PIF, piuttosto che a noi stessi di commentare”, ha detto una dichiarazione da parte di un PR azienda che rappresenta Ruben Fratelli inviati alla CNN.

Arabia Saudita's il Principe ereditario Mohammed bin Salman è il presidente dell'Investimento Pubblico in Fondo il tentativo di acquisto di una quota in Newcastle United.

PCP non ha risposto alla CNN richiesta per il commento, anche se i documenti finanziari relativi a rapporti in essere tra la società e Newcastle sono state depositate presso la gran Bretagna per le Aziende di Casa.

Il Newcastle United e la Premier League si è rifiutato di commentare l’acquisizione quando è stato contattato dalla CNN, mentre una richiesta di commento da Sport Direct è stato senza risposta.

In materia di diritti umani

Il PIF, che ha già versato miliardi in investimenti esteri a Londra, San Francisco e New York, è stato criticato prima del suo ultimo potenziale acquisizione.

In Premier League regole, potenziali nuovi proprietari del club hanno bisogno di passare l’organizzazione di onorabilità e di una persona di prova.

Ma attivisti per i diritti umani hanno già una conclusione.

“Questo è stato apparentemente sulle carte, per qualche tempo, quindi non è una sorpresa, ma abbiamo ancora bisogno di vederlo per quello che è: Arabia Saudita, il tentativo di utilizzare il fascino e il prestigio di Premier League di calcio come strumento di pubbliche relazioni per distrarre dal paese abissale in materia di diritti umani”, ha detto Felix Jakens, Amnesty International, regno UNITO responsabile delle Campagne.

“C’è un nome per questo-si chiama ‘sportswashing.’ Con il mondo in crisi a causa del coronavirus, c’è il rischio che questo accordo potrebbe andare avanti senza il grado di controllo che dovrebbe ricevere.”

Newcastle's e il Paraguay, il centrocampista Miguel Almiron festeggia il punteggio contro il West Brom in FA Cup.

Questa settimana, Amnesty ha anche scritto una lettera al Premier League capo Richard Maestri, dicendo che la lega “rischia di diventare un capro espiatorio”, se i tassi di di passare attraverso.

L’arabia Saudita è stato ampiamente criticato per il suo scarso rispetto dei diritti umani, che, secondo Amnestyinclude torturare, sessualmente molesto e maltrattare gli attivisti, sostiene che il governo Saudita rifiuta.
Nel 2018, la CIA ha concluso che bin Salman dovuto ordinare l’uccisione del giornalista Jamal Khashoggiche il Principe ereditario nega anche.
L’arabia Saudita ha accolto un numero globale di eventi sportivi negli ultimi anni, come il Supercoppa Di Spagna ospitato in Jeddah, il gara di apertura del campionato di Formula E e il heavyweight rematch tra Anthony Joshua e Andy Ruiz.

Il PIF non ha risposto alla CNN richiesta di commento. La CNN ha chiesto, inoltre, di un funzionario Saudita risposta, ma al momento della pubblicazione non aveva ricevuto una risposta.

Steve Bruce ha preso la carica di Newcastle lo scorso anno.

Rischio calcolato

Il potenziale di Newcastle acquisizione ha disegnato un parallelo con la Il Manchester Cityche ha vinto una valanga di argenteria in seguito a un investimento da Abu Dhabi reale lo Sceicco Mansour, anche se il club ha stato squalificato per le prossime due stagioni dalla Champions League per contravvenire alle regole sul fair play finanziario. Man City chiamato quelli oneri “completamente false” e è interessante la sentenza.

“Investire in infrastrutture e per la rigenerazione e che è politicamente un suono molto decisione perché si ottiene il sostegno della classe politica della città e per i fans di qualcosa a cui aggrapparsi e fa anche un sacco di soldi, probabilmente, allo stesso tempo,” Nick McGeehan, direttore del gruppo per i diritti umani Fiera di Piazza, dice la CNN Sport.

“E’ lavorato a Manchester e sarei molto sorpreso se non è questo il modello che stiamo osservando con il Newcastle.”

Come per i cosiddetti “sportswashing,” McGeehan aggiunge che spesso è un rischio calcolato.

“Per come la intendo io, significa che l’uso dello sport per presentare un’immagine positiva di uno stato, nella speranza che contribuirà a rafforzare l’immagine dello stato, più liberale, più progressista, più tollerante di quello che è,” dice.

“L’equivoco è che imbiancare gli abusi del regime. Non — in molti aspetti, che ti mette sotto i riflettori.

“Ma è un vantaggio di costo … un sacco di persone non si preoccupano dei diritti umani in ogni caso e un sacco di persone trovano difficile coinvolgere gli abusi dei diritti umani che sembrano così astratto e lontano.

“Non è come sta accadendo sulla porta di casa. Così anche le persone che sono spesso inclini a prendersi cura di questi problemi non necessariamente o non può impegnarsi con loro quando sembra così lontano.”

Allan Saint-Maximin punteggi per il Newcastle contro il Southampton.

Rentier state

Simon Chadwick, professore di Eurasiatico Sport a Emlyon Business School con sede a Parigi, è scettico verso il positivo PR generato dall’acquisto di un club di calcio.

“Personalmente, sono convinto da questo punto di vista … piuttosto che distogliere l’attenzione da parte di paesi come l’Arabia Saudita, acquisizioni effettivamente attirare l’attenzione e amplificare presunte mancanze e infrazioni,” Chadwick racconta la CNN Sport.

“Mentre caratterizzazioni (di ‘sportswashing’) non sono senza importanza, devono essere impostati nel contesto delle questioni più ampie.

“L’arabia Saudita è un rentier state — un paese che cerca di generare flussi di entrate da investimenti all’estero per aiutare a finanziare la politica economica interna.”

Il rovescio della medaglia della nuova proprietà del gruppo è che gli incantesimi fine di Ashley 13 anni l’associazione con il club, il CEO di sportswear gigante Diretta Sport che è stato ampiamente deriso dai fan per mettere gli interessi di affari prima di calcio.

Questo include non investe sufficientemente in squadra, la vendita del club, i giocatori migliori e temporaneamente ridenominazione del club, stadio Sports Direct Arena nel 2011.

Un fan proteste contro Mike Ashley durante Newcastle's il gioco contro il Man City la scorsa stagione.

Newcastle, che avrebbe regolarmente finire nella metà superiore della Premier League prima di Ashley di proprietà, ha subito retrocessioni nel 2009 e il 2016. Le Gazze sono attualmente 13 ° nel campionato inglese di calcio sospesa tra il coronavirus.

“Il report di la nuova proprietà sempre innescare il dibattito di una rinnovata ambizione e di intenti,” ha detto un membro della London Derby, un fan di gruppo per la squadra.

La ventola, che ha protestato contro la Ashley proprietà, dice la CNN Sport: “Siamo pronti a prendere una probabilità su proposta della proprietà di essere diversi e si spera più in linea con i sostenitori speranze.”

Ma anche lui “non sarà l’acquisto di magliette dovrebbero apertamente o tacitamente sostenere e promuovere ciò che io percepisco come Arabia interessi al di sopra di quello del mio club”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.