Cuomo emette un ordine che consente ai newyorkesi di ottenere licenze di matrimonio su Zoom


Con le agenzie matrimoniali di New York chiuse a causa della pandemia di coronavirus, il Governatore Andrew Cuomo ha detto sabato che lo stato inizierà a concedere licenze di matrimonio in remoto e, per gli impiegati, a condurre cerimonie sul video.

"Ora non ci sono scuse quando sorge la domanda per il matrimonio", ha detto durante il suo briefing di sabato. “Puoi farlo con Zoom. Si o no."

Uno degli stati più colpiti dal coronavirus, New York è sotto un ordine di soggiorno a casa in tutto lo stato. Con la maggior parte delle persone sottoposte a qualche tipo di esigenza di stare a casa o di distanza sociale a causa della pandemia, #ZoomWeddings è diventato un modo popolare per spose e sposi di mantenere le date del loro matrimonio, invitando amici e parenti a partecipare a distanza.

L'ordine di Cuomo fa un ulteriore passo avanti, offrendo alle coppie di New York che stavano pianificando il matrimonio ma non avevano ancora le licenze per ottenere i documenti necessari gestiti tramite video. Non sembra esserci alcun requisito per cui le coppie debbano usare Zoom per la loro richiesta di licenza e cerimonia, ovviamente; un sacco di telecomando i matrimoni sono avvenuti su FaceTime e altre piattaforme di videoconferenza.

Anche durante il briefing di sabato, Cuomo ha affermato che i ricoveri e le intubazioni a New York hanno continuato a diminuire e che è possibile che New York abbia superato il picco delle infezioni. Tuttavia, ha riferito, 540 persone sono morte di coronavirus a New York venerdì, portando il bilancio delle vittime dello stato a 13.362.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *