Nulla va a Campione d’italia, una piccola enclave italiana in Svizzera


Campione d'italia, 2020 – Una bandiera Europea è posto sulla riva del lago. Contro la volontà dei residenti, Campione formalmente divenne parte del territorio doganale dell'UE il 1 ° gennaio 2020.

Salvatore Vitale, M Le magazine du Monde

Isabelle Mayault

Pubblicato oggi a 08h41

Questa è una piccola piazza sulla mappa, tre volte la dimensione della città del Vaticano, in un territorio in forma di confetti, di cui due terzi sono costituiti da placide acque del lago di Lugano. Campione d’italia è uno dei quattro enclavi – tedesco di Büsingen, nel nord della Svizzera, spagnola Llívia, a est di Andorra, e Baerle, condiviso tra il Belgio e i paesi bassi-che, in Europa, è sopravvissuta attraverso i secoli, alla dissoluzione degli imperi, la nascita degli Stati-nazione e la firma pop dei trattati. Francobollo italiano di riposo su una lingua di terra in svizzera-ticino-che, di per sé, solletica la regione Lombardia.

La particolare storia di questa cittadina di 2 000 abitanti, di recente ha preso una nuova svolta : il 1er Gennaio 2020, l’enclave, l’italiano è stato di lasciare l’area doganale della svizzera, a cui apparteneva fino qui, per essere collegato a quello dell’Unione europea. Adesione all’UE, ma senza referendum. All’ingresso del paese si trova un’arca di marmo, sopra il quale galleggiano le bandiere di italia e svizzera per un aspetto stanco. A quel punto, una discreta auto blu navy confine con l’italia al giudizio incarna la dogana.

Passaporti di italiano del liceo, svizzera

Con le sue chiese riccamente decorato le loro case con i colori caldi dell’ocra e i suoi lussureggianti giardini, anche in inverno, Campione d’italia sarebbe in qualsiasi città che è prospera e un po ‘ sbiadita della famosa regione dei laghi del nord Italia. Se non fosse per quei cartelli “vendesi” e ” affittasi “, in italiano, in inglese e in russo appesi sui balconi della città. Questi fronti di ristoranti a sinistra, a quanto pare in fretta, senza trovare un acquirente. E il casino enorme per l’abbandono, in cui non si intersecano più di correnti d’aria.

Dal 1 ° gennaio 2020, la bandiera europea flotta di Campione d Italia, vicino al lago di Lugano.
Dal 1 ° gennaio 2020, la bandiera europea flotta di Campione d Italia, vicino al lago di Lugano. Salvatore Vitale, M Le magazine du Monde

Ora in stato di fallimento, di Campione d’italia sembra essere la spinta più che mai per definire la sua identità, per sempre lacerato. Questa enclave, dove i residenti hanno il passaporto italiano, ma per mandare i loro figli a scuola in Svizzera, il voto in Italia, ma pagare per i loro acquisti in franchi francesi, ha vissuto pacificamente nella continuità geografica township vicino di casa, a dieci minuti di autobus. Al punto di credere che la svizzera stessa.

L’arrivo del coronavirus ha solo aggiunto a questa confusione. Dopo un momento di confusione, la città, con un primo caso di Covid-19 (un cittadino russo in quarantena nella sua casa), sarà, infine, per il passo dell’Italia, collocati in totale di contenimento. Ma i suoi abitanti sono tenuti a rispettare le norme del canton Ticino, il cantone svizzero è il più colpito dall’epidemia, sulla strada accanto a svizzera, e non essere in grado di andare a fare la spesa in Italia, accanto a lombardo. Bancarotta e confuso, il Campione non è un’enclave, ma un cul-de-sac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *