Rent the Runway licenzia tutti i dipendenti al dettaglio a causa dell'incertezza del coronavirus


Rent the Runway, un noto marchio di noleggio di abbigliamento, ieri ha licenziato tutto il personale al dettaglio tramite Zoom. La società, che opera principalmente online, ha sedi in mattoni e malta in California, New York, Chicago e Washington DC. Tutti i negozi sono attualmente chiusi a causa della pandemia di coronavirus e la società non è sicura su quando o se potranno riaprire.

Durante una riunione di Zoom con il personale di vendita al dettaglio, un dirigente dell'azienda ha dichiarato che l'azienda è stata costretta a "rivedere in modo drammatico" le sue operazioni attuali al fine di sostenere l'attività. "Oggi tutti i team di RTR sono stati colpiti in qualche modo", ha aggiunto. “Con l'attuale incertezza e le continue restrizioni del governo volte a proteggere la salute pubblica durante questa pandemia senza precedenti, non abbiamo alcuna visibilità su quando o se saremo in grado di riaprire i nostri negozi. Di conseguenza, tutti i ruoli di vendita al dettaglio vengono eliminati. Questa è stata una decisione straziante. "

I dipendenti affermano che i loro account e-mail sono stati disabilitati poco dopo la chiamata, durata meno di 30 minuti. I dipendenti al dettaglio ricevono la busta paga finale entro il 3 aprile o prima e i dipendenti orari vengono pagati per eventuali turni programmati prima del 31 marzo, secondo i documenti esaminati da The Verge. Inoltre, i dipendenti ricevono un'indennità di fine rapporto e due mesi di assicurazione sanitaria. La società ha inoltre inviato un'e-mail con i dettagli su come presentare domanda di disoccupazione.

Noleggia già la pista contattato i clienti all'inizio di questo mese per rispondere alle preoccupazioni del coronavirus. "In primo luogo, secondo Harvard Health, attualmente non ci sono prove che COVID-19 possa essere trasmesso da superfici morbide come tessuti o moquette agli esseri umani", si legge nell'e-mail. “Inoltre, i nostri detergenti e le nostre pratiche sono progettati per uccidere virus come raffreddore e influenza. Mentre le informazioni scientifiche sono ancora in fase di sviluppo, non abbiamo motivo di credere che i nostri processi siano inefficaci contro COVID-19 ".

A settembre, Jason Del Rey presso recode riferito che l'azienda stava vivendo significativi ritardi dell'ultimo minuto sugli ordini, provocando centinaia di clienti arrabbiati. Jennifer Hyman, CEO, ha dichiarato che il problema è il risultato della società che ha aggiornato il suo sistema di magazzino. All'indomani, doveva smettere di accettare nuovi clienti. A ottobre l'operazione sembrava tornare in piedi.

Ma la pandemia di coronavirus ha ridisegnato radicalmente l'economia. I governi statali hanno chiesto alle imprese non essenziali in California e New York di rimanere chiuse per fermare la diffusione del virus e gli imprenditori sono costretti a prendere decisioni difficili.

Per aziende come Rent the Runway che operano principalmente online, la chiusura dei punti vendita è probabilmente una scelta necessaria. "Rent the Runway è sempre stato un po 'troppo bello per essere vero", ha detto un ex lavoratore al dettaglio The Verge. "Non vendiamo nulla, non c'è molto da fare nel negozio". Ha chiesto di rimanere anonima perché il suo licenziamento era subordinato alla firma di un accordo di non denigrazione.

In una dichiarazione a The Verge, un portavoce di Rent the Runway ha dichiarato: "Stiamo cercando di rendere questa transizione il più agevole possibile per i nostri dipendenti, dal risarcimento alla continuazione della copertura assicurativa sanitaria. Anche se non abbiamo idea di quanto tempo sarà influenzato il nostro business, restiamo impegnati a servire e supportare i nostri dipendenti e clienti in questo momento difficile. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.