Google annulla le sue famigerate battute di pesce d'aprile quest'anno


Il primo di aprile è una delle tradizioni di Internet più fastidiose, ma quest'anno Google – famigerato per i suoi numerosi scherzi elaborati che tipicamente toccano quasi tutti i principali prodotti realizzati dall'azienda – non parteciperanno a causa della grave minaccia del coronavirus che continua a colpire il mondo intero.

Secondo un'e-mail interna ottenuto da Business Insider, Google “toglierà l'anno libero da quella tradizione per rispetto di tutti coloro che combattono la pandemia di Covid-19. Il nostro obiettivo più alto in questo momento è di essere d'aiuto alle persone, quindi salviamo le battute per il prossimo aprile, che sarà senza dubbio molto più luminoso di questo. "

"Abbiamo già interrotto gli sforzi centralizzati del pesce d'aprile, ma ci rendiamo conto che potrebbero esserci progetti più piccoli all'interno dei team di cui non siamo a conoscenza", continua l'e-mail del responsabile del marketing di Google, Lorraine Twohill. "Per favore, dedica questi sforzi e assicurati che i tuoi team si fermino su tutte le battute che potrebbero aver pianificato – internamente o esternamente."

Come o detestare le battute di April Fools su Internet, è difficile sostenere che la decisione di Google qui non sia saggia. Con la gravità della crisi sanitaria che attanaglia gli Stati Uniti e il mondo, dedicare una giornata a persone fuorvianti e aggiungere funzionalità estranee e male informative a prodotti critici come la ricerca di Google, YouTube, Gmail o Maps sembra una cattiva idea.

Si spera che altre aziende prenderanno atto del vantaggio di Google qui e adegueranno di conseguenza i propri piani di pesce d'aprile. C'è un tempo e un posto per una buona battuta, ma probabilmente non è così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *