Verizon fornisce a tutti i clienti mobili 15 GB di dati extra durante la pandemia di coronavirus


Verizon ha annunciato che sta aggiungendo automaticamente 15 GB di dati ad alta velocità ai piani wireless in risposta alla pandemia di coronavirus. Inoltre, la società ha annunciato che rinuncerà alle spese eccessive e alle tasse in ritardo per le persone colpite dalla crisi, rinuncerà a Internet e ai servizi vocali per quelli sul suo piano di sconto Lifeline, e ha ribadito il suo precedente impegno di chiamate internazionali gratuite per i clienti wireless di telefonia mobile e domestici a CDC livello 3 paesi, tra gli altri sforzi.

"Comprendiamo le difficoltà che molti dei nostri clienti stanno affrontando e stiamo facendo la nostra parte per garantire la connettività Internet a banda larga durante questo periodo senza precedenti", ha dichiarato Ronan Dunne, CEO di Verizon Consumer Group. "Con così tanti americani che lavorano e apprendono da remoto da casa, avere accesso a Internet affidabile e conveniente è più importante che mai."

Le modifiche sono in risposta all'impegno di 60 giorni di Keep Americans Connected della Federal Communications Commission. L'impegno chiede ai fornitori di servizi Internet statunitensi di non interrompere il servizio per i clienti residenziali e delle piccole imprese, di rinunciare alle tasse in ritardo sostenute a causa della pandemia e di fornire hotspot Wi-Fi pubblici ad accesso aperto a "qualsiasi americano che ne abbia bisogno". Esorta inoltre le aziende a sospendere i limiti e le tariffe per le chiamate interurbane.

Dal 25 marzo al 30 aprile, i clienti consumer e small business di Verizon con piani dati misurati riceveranno 15 GB aggiunti, che possono essere utilizzati per hotspot, smartphone o un altro dispositivo. Nel frattempo, i clienti illimitati di Verizon riceveranno 15 GB di dati hotspot 4G LTE aggiunti al loro piano.

Vale la pena notare che Verizon sta rinunciando alle spese eccessive, ma non è rimozione dei limiti di dati per i clienti mobili. In un post separato, la società osserva che "la maggior parte dei clienti wireless dell'azienda ha piani wireless illimitati" e afferma che i clienti che non lo sono sono "incoraggiati a connettersi agli hotspot Wi-Fi ogni volta che sono disponibili" poiché le connessioni Wi-Fi non non contare sull'utilizzo dei dati. Pertanto, ciò significa che se si dispone di un piano con un limite di dati, potrebbe essere necessario chiamare Verizon dopo il fatto per far sì che rimuovano le commissioni di eccedenza sostenute.

Diverse aziende hanno anche illustrato come intendono rispettare l'impegno. Comcast ha annunciato che, tra le altre iniziative, sospenderà la sua politica di protezione dei dati Internet per 60 giorni e rinuncerà alle commissioni per eccesso di spesa per i clienti Internet domestici. T-Mobile ha rimosso i limiti di dati mobili e ha fornito ai clienti 20 GB di dati aggiuntivi su hotspot / tethering. AT&T, come Verizon, non lo è tappi per rimuovere completamente, invece dicendo che "rinuncerà ai costi di sovraccarico del piano wireless domestico per i dati".

Il presidente della FCC Ajit Pai afferma che praticamente tutte le principali aziende statunitensi nel settore della banda larga e delle telecomunicazioni si sono impegnate a impegnarsi, inclusi Charter, Sprint e altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *