US Open potrebbe essere rinviata di coronavirus



L’US Tennis Association ha riconosciuto martedì che gli sviluppi del coronavirus pandemia potrebbe dettare il movimento US Openora programmato per iniziare nel mese di agosto.

Ma la federazione Americana ha detto che non determina alcuna nuova data per il suo fiore all’occhiello del Grand Slam senza consultare le altre grandi del campionato organizzatori, la Federazione Internazionale di Tennis e tornei ATP e WTA tour.

“Siamo in grado di riconoscere che una tale decisione non deve essere effettuata unilateralmente,” la USTA ha detto in una dichiarazione – una appena velata stoccata agli Federazione francese Tennis, che ha annunciato all’inizio di martedì è stato commovente il secondo Grand Slam dell’anno, l’Open di francia, il 20 settembre-4 ottobre.

A rimandare l’evento, inizialmente previsto per il 24 Maggio-7 giugno, la Federazione francese a quanto pare ha rifiutato di consultare altri soggetti coinvolti.

La data prescelta, una settimana dopo che la corrente è prevista la conclusione degli US Open, ha catturato l’ATP e WTA di sorpresa.

Sono in conflitto con la Conca di Coppa a Boston, dove i migliori in Europa i giocatori entreranno in un Mondo a squadre.

Roger Federer si è già impegnato per l’evento.

US Open, la finale del Grand Slam sul calendario, è prevista l’esecuzione 24 agosto-13 settembre, presso la Billie Jean King Tennis Center di Flushing Meadows, a New York.

“La USTA continua a piano per il 2020 US Open, e non è questo il tempo di esecuzione di eventuali modifiche al programma,” la USTA ha detto.

“Queste sono senza precedenti volte, però, e stiamo valutando tutte le opzioni, compresa la possibilità di spostare il torneo a una data successiva.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.