Il primo EV a lungo raggio della BMW non arriverà negli Stati Uniti


La BMW iX3, il primo veicolo elettrico a lungo raggio dell'azienda, dopo tutto non arriverà negli Stati Uniti. Mentre la casa automobilistica tedesca aveva precedentemente lasciato la porta aperta per un rilascio negli Stati Uniti intorno al 2021, un portavoce della società detto Notizie automobilistiche di domenica che iX3 sarà venduto solo in Europa e Cina, che è dove viene prodotto.

Annunciato nel 2018, l'iX3 è pensato per essere il primo veicolo elettrico a lungo raggio della BMW – e il primo dall'aspetto normale -. Assomiglia in gran parte al SUV X3, il veicolo più popolare dell'azienda negli Stati Uniti. Ma invece di un motore a combustione, l'iX3 è alimentato da un pacco batteria da 74kWh che dovrebbe alimentare il SUV per 273 miglia quando è pieno. È previsto che entrerà in produzione entro quest'anno.

L'iX3 non è il primo EV ad essere allontanato dagli Stati Uniti, che è il secondo più grande mercato automobilistico del pianeta. La Volkswagen decise di non portare la sua prima "auto elettrica per le masse", la ID 3, negli Stati Uniti ancor prima che entrasse in produzione, optando invece per rendere il SUV ID 4 più grande il primo EV che la casa automobilistica venderà qui. A dicembre, Mercedes-Benz ha respinto il lancio negli Stati Uniti del suo primo SUV elettrico a lungo raggio, l'EQC, fino al 2021.

Nonostante il potere del paese quando si tratta di acquistare nuovi veicoli, molti veicoli elettrici che non provengono da Tesla hanno faticato a prendere piede negli Stati Uniti. La General Motors ha venduto circa 16.000 veicoli elettrici Chevy Bolt nel 2019 e Nissan ha spostato circa 12.000 foglie. I consumatori hanno acquistato circa 5.000 o meno di ogni altra auto completamente elettrica sul mercato negli Stati Uniti l'anno scorso. Alcuni ibridi sono andati meglio, come la Prius Prime, di cui la Toyota ha venduto circa 23.000 nel 2019. Altri sono stati completamente sospesi, come quello della Honda berlina Clarity completamente elettrica, che è stato ucciso lunedì.

La BMW ha venduto circa 4.800 i3 negli Stati Uniti l'anno scorso – non male per la prima auto completamente elettrica dell'azienda, che è stata messa in vendita qui nel 2014. Ma la società non direbbe perché è stato deciso di non testare le acque EV degli Stati Uniti con l'iX3, soprattutto in considerazione del successo del suo gas- successore potenziato. Invece, la società ha indicato solo il iSuccessivo SUV e la berlina i4 come le sue prossime entrate completamente elettriche nel mercato. (BMW possiede anche Mini, che sta rilasciando un'auto completamente elettrica alimentata dalla tecnologia EV dell'i3 nel marzo di quest'anno.)

Per quanto riguarda il motivo per cui sta realizzando l'iX3 in Cina, le ragioni della BMW sono un po 'più facili da capire. La Cina è il più grande mercato di veicoli elettrici (e automobili in generale) nel mondo e renderli a livello locale aiuta l'azienda a evitare le tasse all'importazione. Realizzare l'iX3 in Cina avvicina anche la BMW alla catena di fornitura principale per veicoli elettrici. È anche probabile che risparmi denaro BMW, come una volta Ford ha detto che poteva risparmia fino a $ 1 miliardo facendo il Focus lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *