Verge Tech Survey 2020: come si sentono le persone su Apple, Google, Facebook e altro ancora


The Verge ha condotto la sua prima indagine tecnologica nazionale nei postumi di una sbornia delle elezioni presidenziali statunitensi del 2016, quando gli americani stavano cominciando a fare i conti con la vasta portata e l'influenza delle grandi piattaforme tecnologiche. Quel sondaggio ha rilevato che il pubblico era sempre più scettico su Facebook ma faceva ancora affidamento su di esso, dicendo che avrebbero perso i prodotti dell'azienda se fossero scomparsi. L'Amazzonia, d'altra parte, è rimasta profondamente popolare tra il popolo americano: la maggior parte degli intervistati ha affermato che "è piaciuto molto".

Due anni e mezzo dopo, in vista di un'altra elezione presidenziale, queste tendenze hanno accelerato. Una percentuale maggiore della popolazione ha una visione altamente favorevole di Amazon, mentre un numero maggiore di persone ha una visione molto sfavorevole di Facebook rispetto al 2016.

Ancora più importante, gli americani generalmente credono che le più grandi aziende tecnologiche abbiano troppo potere e dovrebbero essere divise. Tra gli intervistati:

  • Il 56% ha dichiarato che il governo dovrebbe sciogliere le aziende tecnologiche se controllano troppo l'economia
  • Il 72 percento ha dichiarato che Facebook ha troppo potere
  • Il 51 percento ha dichiarato che Google e YouTube dovrebbero essere suddivisi in società separate

Con molteplici indagini ora in corso contro i giganti della tecnologia sia a livello statale che federale – e con la minaccia di una regolamentazione ancora maggiore se un democratico dovesse vincere la presidenza – c'è una buona ragione per le aziende di prestare attenzione all'ascesa del sentimento anti-tecnologia.

Le notizie per le aziende tecnologiche non sono tutte negative. Gli americani credono che Google, Amazon, Apple, Microsoft, Netflix e YouTube abbiano un effetto complessivamente positivo sulla società. (È più probabile che pensino che Twitter, Slack, Instagram e Facebook abbiano un effetto complessivamente negativo.)

Microsoft guida le grandi aziende tecnologiche nel numero di americani che dichiarano di fidarsi, con il 75% degli intervistati. Amazon è alle spalle, al 73 percento. Tirare su la parte posteriore è Facebook: solo il 41 percento degli americani afferma di fidarsi dell'azienda per salvaguardare le proprie informazioni personali.

Questi sono tra i risultati del secondo limite Tech Trust Survey. Questo sondaggio è stato condotto a dicembre con 1.123 persone, rappresentative a livello nazionale degli Stati Uniti. L'errore del campione è ± 3 percento con un livello di confidenza del 95 percento.

Un ringraziamento speciale a Rani Molla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *