Adatto e inizia per i veicoli autonomi e altre notizie sulle automobili questa settimana


In alcuni punti circa tre anni fa, sembrava che le auto a guida autonoma potessero apparire alla tua o alla mia porta da un momento all'altro. Ma ora è chiaro che il viaggio verso le macchine robot sarà più di un fiasco. Questa settimana abbiamo acquisito informazioni su alcuni passaggi importanti necessari prima che i veicoli entrassero davvero in strada. Per uno, il governo federale deve capire il suo approccio alla regolamentazione dei veicoli autonomi e alla tecnologia avanzata di assistenza alla guida che lo precede. Un comitato federale per la sicurezza ha criticato i regolatori per l'approccio che stanno adottando per il pilota automatico Tesla, anche se quegli stessi regolatori bloccano i viaggi dei passeggeri su una specie di navetta autonoma. Le aziende devono anche raggiungere i propri benchmark interni a guida autonoma. Abbiamo avuto un'idea di come lo stanno facendo.

Inoltre, l'Air Force entra nelle macchine volanti e Uber entra nelle pubblicità. È passata una settimana; ti facciamo prendere.

Vuoi ricevere questa carrellata come e-mail ogni settimana? Iscriviti qui!

Notizie

Storie che potresti aver perso da WIRED questa settimana:

Hockey Crossover della settimana

Il team di espansione della NHL di Seattle, che dovrebbe prendere il ghiaccio l'anno prossimo, non ha ancora un nome. Ma ha un approccio dolce al trasporto pubblico. Questa settimana, l'organizzazione ha annunciato che includevano biglietti per tutta la stagione e per partita singola viaggi interamente sovvenzionati con il trasporto pubblico da e per la nuova arena del Seattle Center. Questa è una notizia particolarmente bella perché i sostenitori del transito dicono che la città ha il nuovo approccio al transito negli Stati Uniti. Tuttavia, il basket ha battuto questa squadra: i Phoenix Suns e i Golden State Warriors offrono anche un transito agevolato ai fan.

Stat of the Week: 47 percento

Questo è l'aumento dei gas a effetto serra da un viaggio in auto-grandine per passeggero singolo rispetto a un viaggio in un veicolo privato con un consumo medio di carburante, secondo un nuova analisi da parte dell'Unione degli scienziati interessati. Tale discrepanza è dovuta principalmente alla "deadheading", il tempo che i conducenti trascorrono sulla strada viaggiando da o verso ciascuna tariffa.

Lettura richiesta

Notizie da altre parti di Internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *