In Italia, Salvini provoca un putiferio criticando l’aborto di stranieri


Il leader dell’estrema destra italiana, Matteo Salvini, ha scatenato un’ondata di indignazione lunedì 17 febbraio, dopo aver denunciato il ricorso, secondo lui frequenti delle donne straniere ai servizi medici di emergenza per aborti, a causa di un “lo stile di vita, non civilizzati “.

L’interruzione volontaria della gravidanza (ABORTO fino al terzo mese) è stato legalizzato nel 1978 in Italia. Oltre il terzo mese, l’aborto, è ancora possibile per ragioni terapeutiche limitate. Ma questa è una procedura difficile da eseguire perché il 70% dei ginecologi si rifiutano di praticare nel nome del“obiezione di coscienza “.

“Abbiamo ricevuto segnalazioni secondo le quali alcune donne, che non sono né a Roma né a Milano, sono presentati per la sesta volta al pronto soccorso di Milano per l’interruzione di gravidanza “ha detto Matteo Salvini, che ha detto di contare sulla testimonianza di infermieri del pronto soccorso. “Questo non è il mio lavoro, né per lo Stato, per dare lezioni di morale o di etica qualsiasi, è solo che la donna sceglie per sé e per la sua vita. Ma si può non considerare l’emergenza come la soluzione ad un non-civilizzati “ha lanciato il leader dei separatisti, durante un incontro pubblico a Roma.

E per continuare :

“Alcuni sono andati al pronto soccorso per un distributore automatico di cura, senza pagare un centesimo. È il momento di dire stop alle migliaia di cittadini non italiani che pianta le tende nella stanza di emergenza. La terza volta che si presenta, si paga. “

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche A Verona, il convegno, anti-aborto diviso la coalizione italiana

Il mondo medico è folle

Queste osservazioni hanno scatenato un putiferio nella classe politica, il capo del Partito democratico (di centro-sinistra, al potere), Nicola Zingaretti, denunciando “gli insulti, le teorie, stravagante e statistiche random “ Signor Salvini. “Fortunatamente, i servizi di emergenza in italiano, non ascoltare le sue provocazioni. Non toccare le donne. Noi non tocco il servizio sanitario italiano “aggiunto il Signor Zingaretti.

Il mondo medico ha reagito, mettendo in dubbio la situazione descritta da Matteo Salvini. “L’aborto non è praticato in Italia nei servizi di emergenza, questo sembra strano, anzi è impossibile, a meno che non è una patologia, un aborto spontaneo, che è rara,”ha detto Pina Onotri, segretario generale del Sindacato dei medici italiani e MCH.

Per il dr. Gisella Giampa, ginecologo dell’ospedale Sandro Pertini di Roma, il Signor Salvini “generalizza da rari casi “. “Io pratico la ginecologia di emergenza per un lungo periodo di tempo e posso dire che il caso a cui si riferiva non avviene quasi mai “, ha detto, sottolineando che l’aborto in Italia è parte di un ciclo di cure specifiche.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche La sconfitta di estrema destra in Emilia-Romagna, la prima battuta d’arresto per Matteo Salvini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *