Cristiano Ronaldo continua 2020 obiettivo glut con il gol in extremis di pena per salvare la Juventus


Il portoghese ha continuato la sua prolifico di gol eseguire dalla fine dello scorso anno con almeno un gol in ogni partita che ha svolto finora nel 2020.

Ronaldo gol in extremis di rigore contro il Milan in Coppa Italia semifinale andata significa che il 35-year-old ha segnato 12 gol in otto partite all’inizio del nuovo decennio.

Che il suo gol eseguire giovedì continuato, tuttavia, è stato forse un po ‘ casuale.

Con il Milan in vantaggio 1-0 e l’orologio si avvicina al 90 ° minuto, Juventus è stato insignito di un discutibile rigore grazie a VAR come arbitro Paolo Valeri penalizzato Davide Calabria per la pallamano dopo Ronaldo sforzo lo colpì sul braccio da solo centimetri di distanza.

La Calabria è anche comicamente prenotato per l’apparente infrazione, ma Ronaldo non sbaglia dal dischetto per garantire le due squadre torneranno a Torino livello per la seconda tappa in tre settimane.

Cristiano Ronaldo applaude il viaggio tifosi juventini a tempo pieno.

Milan allenatore: Stefano Pioli è stato comprensibilmente infuriati a tempo pieno.

“Mi sono arrabbiato in primo luogo perché c’era un fallo su Ibrahimovic in precedenza in movimento”, ha detto ai giornalisti dopo la partita.

“In più, mi ricordo che gli arbitri hanno mostrato filmati di Cagliari-Brescia pena all’inizio della stagione e ha detto che era un errore di premio, perché il giocatore non riuscivo a vedere la palla.

“Non vedo cosa c’è di così diverso con questa situazione, in quanto la Calabria non poteva vedere la palla. Alberto Cerri, in quella situazione (contro il Brescia), saltato e non solo tagliare le braccia fuori, devi usare le braccia quando il salto. Non ebbe il tempo per ottenere le braccia in posizione.”

La battaglia di un uomo panini

Ronaldo gol di sabato sconfitta contro l’Hellas Verona, che significa che egli è diventato il primo giocatore nella Juventus storia di punteggio in 10 partite consecutive per il club, mentre la sua doppietta contro la Fiorentina alla settimana precedente lo ha visto diventare il secondo miglior giocatore in Serie a della storia a raggiungere i 50 obiettivi.

Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic si incrociano prima della semifinale Coppa italia.

Un uomo le cui gesta di gol in Serie A, ha ancora indugia dietro è Zlatan Ibrahimovic, che ha segnato 124 gol in Italia.

Sia gli uomini che sembrano sfidare l’inevitabile ticchettio del tempo e a 38 anni di età e al suo ritorno in Europa per la prima volta da quando ha lasciato il Manchester United nel 2018, lo Svedese ha già raccolto tre gol in sei gare.

In tre anni, tuttavia, Ronaldo potrebbe aver superato un milan da record in Serie a-ma ha ancora un sacco di lavoro da fare nel nodo superiore dipartimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *