I conducenti di DoorDash usano la loro clausola di arbitrato forzato per forzare l'arbitrato di DoorDash


Gli appaltatori di DoorDash hanno trasformato una clausola di arbitrato forzato nel loro contratto contro il loro datore di lavoro, in quanto un giudice federale ha ordinato a DoorDash di arbitrare 5.010 controversie di lavoro, potenzialmente costando alla società milioni di spese di arbitrato (attraverso Quarzo). E con un po 'di ironia, DoorDash essenzialmente ha portato questa situazione su se stessa.

Gli operai di DoorDash in origine avevano cercato un arbitrato perché sentivano che DoorDash aveva violato il diritto del lavoro federale e californiano e volevano risolvere la controversia. DoorDash ha sostenuto che non era tenuto a pagare le tasse necessarie per arbitrare quelle migliaia di controversie.

Ma DoorDash sperava anche originariamente di archiviare un caso di class action in sospeso sulla stessa controversia discutendo che i lavoratori avevano il dovere di arbitrare. In altre parole, la società sta cercando di farlo in entrambi i modi.

L'ironia della situazione non è andata persa sul giudice William Alsup:

Il datore di lavoro qui, DoorDash, di fronte a dover effettivamente onorare la sua parte dell'affare, ora imbianca al costo delle tasse di deposito che ha accettato di pagare nella clausola arbitrale. Senza dubbio, DoorDash non si sarebbe mai aspettato che così tanti avrebbero effettivamente cercato l'arbitrato. Invece, in ironia sull'ironia, DoorDash ora desidera ricorrere a una causa a livello di classe, lo stesso dispositivo che ha negato ai lavoratori, per evitare il suo dovere di arbitrato. Questa ipocrisia non sarà benedetta, almeno da questo ordine.

Puoi leggere la decisione completa del giudice qui.

L'anno scorso, DoorDash è entrato anche in acqua calda dopo che i conducenti si sono lamentati della sua politica di prendere le loro mance per coprire la loro retribuzione. Nel mese di agosto, la società ha modificato tale politica, affermando che i conducenti avrebbero ottenuto il 100 percento dei loro suggerimenti e che avrebbe aumentato la retribuzione base.

Il giudice Alsup non è estraneo ai casi che coinvolgono grandi aziende tecnologiche, tra l'altro – ha presieduto parti della causa di Oracle contro Google sul fatto che Google abbia preso o meno il codice da Oracle. Puoi leggere The Verge’s 2017 profilo di lui proprio qui.

L'arbitrato forzato è una questione comune e controversa nel settore tecnologico che non riguarda solo i lavoratori a contratto. Una delle richieste del walkout di Google era di porre fine all'arbitrato forzato e la società di ricerca ha concluso tale politica lo scorso marzo. I dipendenti di Riot Games hanno organizzato uno sciopero per protestare contro le politiche di arbitrato forzato dello studio di gioco lo scorso maggio, e Facebook ha terminato l'arbitrato forzato per denunce di molestie sessuali a novembre 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *