Il Galaxy Z Flip pieghevole di Samsung è alla ricerca di successi oltre la piega


Samsung non ha perso tempo a svelare il suo ultimo telefono Galaxy Z Flip pieghevole durante l'evento Unpacked dell'azienda dell'11 febbraio. È stato l'atto di apertura, un netto contrasto con il lancio del Galaxy Note 10 dell'anno scorso quando il Galaxy Fold è stato appena menzionato. Samsung è stata nel mezzo di un disastro pieghevole al suo ultimo evento Unpacked, in procinto di rilanciare Galaxy Fold dopo che le unità di recensione si sono rotte. È stato un disastro che ha generato molti dubbi sui telefoni pieghevoli, quindi questo secondo telefono pieghevole di Samsung ha molto da dimostrare.

L'ultimo tentativo di Samsung di un telefono pieghevole va in una direzione completamente diversa dal Galaxy Fold. Invece di trasformare un telefono in un tablet, Galaxy Z Flip si trasforma in un dispositivo tascabile in miniatura. Può anche essere parzialmente spiegato e appoggiato su un tavolo per scattare selfie a mani libere.


Z Flip è stato chiaramente creato per condividere contenuti su Instagram e YouTube. Ha un piccolo display esterno che puoi usare come mirino selfie per la fotocamera posteriore (migliore!) Principale. Samsung ha anche collaborato con Google per ottimizzare YouTube e dividerlo sul display pieghevole in modo da poter guardare i contenuti nella metà superiore e sfogliare i commenti o altri video nella parte inferiore.

Mentre il Fold era chiaramente indirizzato a un mercato premium con il suo prezzo di $ 1.980, il Flip Z spinge di più verso il mainstream con il suo prezzo di $ 1.380. È più economico di alcune configurazioni Galaxy S20 e un grande passo verso rendere i telefoni pieghevoli più accessibili nel prossimo futuro.

A differenza del Galaxy Fold, il nuovo Galaxy Z Flip compromette meno l'essere un telefono reale. Non ci sono brutte cornici giganti, nessuna tacca sullo schermo e si ripiega in quello che sembra un normale telefono (anche se molto lungo). Samsung utilizza anche il vetro ultra sottile (UTG) pieghevole proprietario sul display da 6,7 ​​pollici, un gradito e significativo miglioramento rispetto alla delicata plastica presente sul Galaxy Fold.

La nuova cerniera del Galaxy Z Flip.
Foto di Nick Statt / The Verge

La cerniera è stata la fonte di molti problemi di Galaxy Fold e Samsung ha voluto mettere in evidenza il suo nuovo "cardine a scomparsa" sul Galaxy Z Flip che utilizza fibre di nylon per proteggere la polvere. Funziona anche come una cerniera per laptop in modo da poterlo aprire e sostenerlo da diverse angolazioni. C'è ancora una piega visibile sul display del Flip Z in cui si trova la sezione del cardine e potrebbe rivelarsi più evidente nell'uso quotidiano poiché probabilmente scorrerai il contenuto attraverso la piega più spesso che sul Galaxy Fold.

Si tratta di modifiche e miglioramenti hardware molto necessari e dimostrano che Samsung ha imparato alcune lezioni difficili dalla debacle di Galaxy Fold. Di conseguenza, Z Flip sembra meno ambizioso, ma mantiene alcune specifiche e hardware di fascia alta che ti aspetteresti nell'ultimo smartphone Android.

L'unica cosa che Samsung non ha fatto abbastanza è stata la risposta al problema chiave che Galaxy Z Flip sta risolvendo. A differenza del Galaxy Fold, non sta cercando di combinare due dispositivi in ​​uno e sembra più una risposta al Motorola Razr che altro. Farà sicuramente appello a chiunque voglia avere un dispositivo più piccolo in tasca, a chiunque sia nostalgico per i giorni dei telefoni a conchiglia o alle persone che vogliono solo mettersi in mostra in un bar pieno di rettangoli rigidi. Potrebbe anche aiutarti a disattivare l'estrazione di e-mail, social media e tutto ciò che offre uno smartphone moderno semplicemente chiudendolo per la giornata.


Tuttavia, Samsung ha chiarito come vuole posizionare il Galaxy Z Flip. "Shebam … Pow … Blop … Whiz" è stato il messaggio in un video promozionale, un cenno al fatto che questo telefono pieghevole è progettato per stupire. Samsung ha persino collaborato con lo stilista Thom Browne per lanciare un'edizione speciale del Galaxy Z Flip.

Tutto questo marketing renderà sicuramente desiderabile Z Flip, ma ci sono ancora molti dubbi e incertezze sui telefoni pieghevoli. In passato Samsung ha affrontato dubbi simili sui nuovi fattori di forma portatili. Un buon esempio è l'introduzione di Samsung del "phablet" Galaxy Note di grandi dimensioni in un momento in cui i telefoni potevano essere navigati con una sola mano. Ora, tutti i telefoni hanno le dimensioni dell'originale Galaxy Note. Samsung sembra scommettere su una storia di successo simile ed è chiaro con il Galaxy Z Flip che la società non è ancora pronta a rinunciare al sogno pieghevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *