Bananaman, Nadal bacio e un ‘zia pazza’ – 5 Australian Open momenti



Melbourne – Dalla velocità della luce fumo per un indimenticabile bacio e un controverso banana, l’Australian Open non è mai stato a corto di incidente.

Ecco qui di seguito uno sguardo indietro a cinque momenti memorabili del primo Grand Slam dell’anno:

Madre Natura ruggisce

Melbourne meteo è notoriamente volubile e Madre Natura apparentemente nessun fan di tennis — apparso determinato a rubare la scena.

L’inquinamento atmosferico da Australia mortale incendi visto partite di qualificazione e sessioni pratiche in ritardo, con gli organizzatori aspramente criticata per non proteggere i giocatori migliori.

Una pioggia torrenziale – alcuni di essi una torbida e di colore marrone – ha aiutato a lavare i smog di distanza, ma che ha portato problemi della propria, incrostazioni tribunali marrone fango.

Accanto c’era calore feroce, con battuta semi-finalista Simona Halep dicendo che le temperature vicino ai 40 gradi c (104 gradi Fahrenheit) “mi ha ucciso”.

‘Bananaman’ scivola fino

Francia Elliot Benchetrit è stato soprannominato “Bananaman” dai media Australiani dopo aver portato il frutto di una ragazza palla durante una partita di qualificazione e chiede la sua buccia è per lui.

Benchetrit sostenuto che stava lottando per ottenere la pelle fuori perché aveva la crema sulle mani.

Ma l’arbitro Giovanni Blom non è stato colpito e gli ha detto di sbucciare la sua banana, presumibilmente a rimproverarlo per il trattamento e la ragazza come il suo “schiavo”.

Come la polemica brontolò su, a fare notizia, in Australia e altrove, il Francese si lamentava che il gioco contro di lui era “fuori controllo”.

Nadal momento spaventoso

Rafael Nadal ha sciolto i cuori dopo correndo per console di un ballgirl e baciandola sulla guancia, dopo che uno dei suoi temibili dritti tuonò nel lato della sua testa.

Lo spagnolo, numero uno del mondo era in preda avvolgendo la sua seconda fase di scontro contro l’Argentino Federico Delbonis quando la sfortunata ragazza si trovò nella sua prima linea.

Nadal è andato a controllare come stava e le diede un rapido bacio sulla guancia, lasciando il ragazzo arrossendo.

Nadal chiamato il mis-hit “uno dei più spaventosi momenti della mia carriera” e si è incontrato con un 13-year-old Anita il giorno dopo per scusarsi di nuovo.

‘Zia pazza’

Lei è la più felice giocatore di tennis della storia con 24 titoli del grande Slam, ma Margaret Court incombeva minaccioso il torneo ha abbellito come giocatore.

Ora 77, l’Australiano è una figura controversa a causa della sua profondamente conservatori, una volta dicendo che “il tennis è pieno di lesbiche”.

Lei è stato concesso un low-key cerimonia per il 50 ° anniversario del suo calendario-anno in Grand Slam, ma John McEnroe e Martina Navratilova, stava avendo niente di tutto ciò.

McEnroe etichettati Corte “una zia pazza”, e lui e i compagni di leggenda Navratilova in scena un tribunale di protesta esigenti Margaret Court Arena essere rinominato. Hanno poi chiesto scusa per la rottura del torneo “protocolli”.

Baby-sitter-Barty

Ashleigh Barty, una sorpresa perdente in semifinale contro i futuri campioni Sofia Kenin, catturato media di tutto il mondo off-guard conducendo il suo post-partita conferenza stampa con un bambino tubare felicemente nel suo grembo.

Australia world No 1 ha detto 12-settimana-vecchio nipote Olivia, che sembrava perfettamente a suo agio sotto i riflettori, mettere la sua sconfitta in prospettiva.

Ma non tutti sono divertito, alcuni accusando Barty di usare il bambino per distogliere l’attenzione dalla sua perdita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *