Il ragazzo che conosceva in anticipo la sorpresa di Switch di Nintendo si è dichiarato colpevole di hacking


Un uomo californiano si è dichiarato colpevole di aver violato i server Nintendo per rubare file riservati, incluso prendere informazioni su Nintendo Switch mesi prima che fosse annunciato, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti rivelato oggi.

Secondo il DOJ, Ryan Hernandez, 21 anni, e un associato hanno phishing un dipendente Nintendo nel 2016 per ottenere l'accesso e rubare informazioni riservate dalla società. Nell'ottobre 2017, l'FBI ha contattato Hernandez e i suoi genitori per chiedergli di smettere di hackerare, in quel momento Hernandez "ha confermato di aver compreso le conseguenze di qualsiasi futuro hacking".

Tuttavia, almeno da giugno 2018 a giugno 2019, Hernandez ha continuato ad accedere illegalmente a informazioni aziendali riservate, secondo il DOJ, e ha fatto irruzione in "più server Nintendo" per rubare informazioni più riservate.

Apparentemente Hernandez si vantava del suo hacking su Twitter, Discord e del suo forum di chat chiamato "Hangout sotterraneo di Ryan". Su quel forum, ha chattato con altri sui prodotti Nintendo, incluso discutere alcune delle informazioni riservate che aveva trovato dall'hacking e condiviso vulnerabilità nella rete Nintendo, secondo il DOJ. L'FBI ha fatto irruzione nella casa di Hernandez nel giugno 2019 e ha trovato "migliaia di file Nintendo riservati".

Hernandez è stato anche accusato di possesso di materiale pedopornografico. Il DOJ afferma che Hernandez ha già accettato di pagare $ 259.323 in spese di restituzione a Nintendo come parte di un accordo di patteggiamento. La sentenza completa di Hernandez sarà determinata da un giudice, che secondo il DOJ potrebbe essere fino a cinque anni di carcere per hacking e fino a 20 anni di carcere per possesso di pornografia infantile.

Puoi leggere l'accusa completa qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *