Apple sta limitando i viaggi in Cina e ha chiuso un negozio al dettaglio a causa dell'epidemia di coronavirus


Il CEO di Apple Tim Cook ha dichiarato martedì che la società ha iniziato a limitare i viaggi dei dipendenti in Cina la scorsa settimana a causa dell'epidemia di coronavirus, e che Apple ha chiuso un negozio nella Cina continentale e ridotto gli orari di funzionamento per altri punti vendita.

L'annuncio è ancora più prova del fatto che il virus sta influenzando la presenza dell'industria tecnologica in uno dei suoi mercati più vitali, sia per le vendite che per le operazioni di produzione. Numerose altre società tecnologiche, tra cui Facebook e LG, stanno anche limitando i viaggi dei dipendenti a sole operazioni aziendali critiche.

Foxconn, uno dei principali fornitori di Apple, ha dichiarato martedì di non aspettarsi che il coronavirus influenzi i tempi di produzione. Tuttavia non era chiaro al momento se Apple avesse sperimentato rallentamenti al dettaglio nel paese a causa dello scoppio o se avesse pianificato di adeguare i suoi piani di produzione separatamente.

Cook ha fatto l'annuncio su una chiamata con gli investitori dopo il rilascio trimestrale degli utili di Apple, dicendo: "Abbiamo chiuso uno dei nostri negozi al dettaglio e numerosi partner di canale hanno anche chiuso i loro negozi". Apple afferma che le vendite nell'area intorno alla città di Wuhan , dove si dice che abbia avuto origine l'epidemia di coronavirus, sono bassi. Ma ha anche detto che il suo traffico al dettaglio in tutto il paese è stato influenzato negativamente a causa della situazione.

Parte del motivo è che il governo cinese ha prolungato le vacanze di Capodanno lunare, incoraggiando le persone a rimanere a casa ed evitare di diffondere o contrarre involontariamente il virus. Cook ha detto che Apple ha già tenuto conto del ritardo nella riapertura delle sue strutture produttive a causa dell'estensione delle vacanze. Le proiezioni delle entrate dell'azienda per il prossimo trimestre dovrebbero riflettere ciò, ha aggiunto.

Inoltre, Apple fornisce kit di assistenza ai dipendenti nell'area di Wuhan, controllando regolarmente la temperatura dei dipendenti per verificare la presenza di febbre e sintomi simil-influenzali indicativi del virus e pulendo in modo aggressivo negozi e uffici al dettaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.