Il "libro assassino" è il top della raccolta di notizie su Internet di questa settimana


Tecnicamente, a causa delle vacanze di Martin Luther King Jr., la scorsa settimana è stata breve per molte persone, dal punto di vista del lavoro. Tuttavia, essendo le cose come sono, ciò non significava necessariamente che la vita fosse tranquilla sui social media. (Internet non dorme mai, amirite?) Ma di cosa parlavano le persone? Bene, c'erano notizie che il presidente Trump si stava preparando espandere il divieto di viaggio. C'è stata anche la scoperta che il leader dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman avrebbe potuto violare Amazon e Washington Post il telefono del proprietario Jeff Bezos, che è davvero allarmante. Nel frattempo, Richmond, Virginia ha avuto un raduno pro-gun, c'è un nuovo virus mortale che è si diresse verso gli Stati Unitie i secchioni su Internet sono entusiasti il ritorno di Guerre Stellari la battaglia dei cloni e il tanto atteso lancio di Star Trek: Picard. Oh, e questo è caduto.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=40RsbcFRwNA (/ embed)

Ma di cosa parlavano le persone quando non erano distratti dallo spettacolo stellato? Cari amici, dovevi solo chiedere.

Come cavarsela con l'assassinio di libri

Quello che è successo: Si scopre che la tolleranza di Internet alla violenza è significativamente inferiore a quanto ci si potrebbe aspettare quando si tratta di libri. Sì, libri.

Che cosa Veramente È accaduto: Siamo stati tutti lì: siamo assorti in un pezzo di letteratura classica e vorremmo continuare a leggere in movimento, ma quel dannato libro è così fisicamente pesante. Se solo ci fosse una sorta di soluzione a questo problema …

Ok sicuro. È certamente una mossa audace, per non parlare di quella che praticamente distrugge la prospettiva di rivendere i libri in un negozio di seconda mano. Ma, per quanto violenta possa sembrare una soluzione, sicuramente Internet ha capito.

Certo, la storia diffusione per corrente principale media come faresti aspettarsi dato il sociale media reazione, con persone che condividono argomenti sia a favore che contro la pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *