Netflix raddoppierà quasi il numero di originali in lingua francese


Netflix oggi ha segnalato un nuovo significativo investimento in Francia con il apertura del suo nuovo ufficio di Parigi e una tabella di marcia dei contenuti che vedrà il servizio di streaming quasi il doppio del numero di originali in lingua francese che ha prodotto finora. Dal 2014 Netflix ha prodotto 24 produzioni in francese, tra cui sei film e nove serie televisive. Ma il nuovo piano è quello di aggiungere 20 nuove produzioni e di far crescere la sua nuova presenza aziendale a Parigi, composta da 40 dipendenti a una dimensione quasi tre volte superiore.

Netflix sta effettuando espansioni simili in tutto il mondo, anche altrove in Europa e in Sud America. La compagnia ha intenzione di farlo uffici aperti in Germania e in Italiae l'anno scorso ha aperto un grande ufficio a Città del Messico. Ha anche uffici in Inghilterra, Paesi Bassi e Spagna.

L'obiettivo è diversificare la sua gamma di spettacoli e film per attirare un numero maggiore di clienti internazionali, soprattutto perché la crescita della sua base di abbonati statunitensi ha raggiunto il limite massimo e la concorrenza di giganti domestici come Disney e HBO si sta surriscaldando. Lo scorso luglio, il numero di clienti Netflix negli Stati Uniti è diminuito per la prima volta in assoluto. Ciò ha reso l'attenzione di Netflix sull'espansione internazionale più cruciale che mai.

Netflix ha avuto successo con spettacoli in lingua straniera, inclusi successi thriller in lingua spagnola come narcos e Furto di denaro e spettacolo di fantascienza in lingua tedesca Buio. Ha anche conquistato l'oro con alcuni dei suoi film in lingua straniera, tra cui quello nominato agli Oscar Roma dal regista messicano Alfonso Cuarón. E Netflix sta investendo molto in contenuti in lingua giapponese, inclusa la protezione dei diritti di streaming in tutto il mondo sul leggendario anime di Hideaki Anno Neon Genesis Evangelion, poiché un altro segmento delle guerre in streaming ora include una crescente guerra di offerte per film animati ricercati e spettacoli sia nuovi che vecchi.

Tuttavia, mentre espandere la sua presenza in un paese come la Francia è senza dubbio un vantaggio per gli affari, c'è anche un motivo legale in gioco. Il Parlamento europeo finalizzato a ottobre 2018 nuovo regolamento relativo alla presenza di Netflix e di altri servizi di streaming nell'UE che impone che almeno il 30 percento di tutto il contenuto trasportato sulla piattaforma sia originariamente prodotto nella regione. Amazon, Netflix e altre società hanno tempo fino a settembre 2020 per raggiungere quella quota. Quindi è probabile che i nuovi investimenti di Netflix in Germania, Italia e Francia lo aiuteranno a farlo.

Esiste anche una relazione alquanto controversa di Netflix con la comunità cinematografica francese, dopo la resa dei conti di alto profilo della compagnia con il Festival di Cannes sui requisiti di ammissibilità del concorso. Netflix è stato bandito nel 2018 dalla competizione per i premi più prestigiosi del festival a causa delle sue limitate sale teatrali, che hanno infranto le nuove regole della Francia in merito alle uscite locali e, più in generale, l'impegno culturale del paese verso il cinema come istituzione.

Netflix quindi si è ritirato ufficialmente dal festival non ha presentato alcun film per la Cannes 2019. Quindi una nuova presenza dedicata a Parigi e un sostanziale aumento dei suoi investimenti nelle produzioni locali possono aiutare a smussare quella relazione un tempo aspra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *