La perdita di Huawei P40 Pro mostra il dosso a cinque camere e il corpo in ceramica


Nuovi rendering da Evan "Evleaks" Blass dacci quello che potrebbe essere il nostro miglior aspetto al prossimo telefono di punta di Huawei. Questo è il P40 Pro, secondo Blass, che afferma che il telefono utilizzerà la ceramica nella sua costruzione. Come con una perdita precedente, sembra che il vetro anteriore e il pannello posteriore si curvano su tutti e quattro i bordi.

La caratteristica di design più importante rivelata nelle immagini è il colossale dosso della fotocamera che ospita cinque obiettivi, uno dei quali è un teleobiettivo in stile periscopio. Il marchio Leica e i dettagli tecnici descrivono l'array come coprente un'equivalenza di 18-240 mm, che tra l'ultra e il teleobiettivo dovrebbe raggiungere una portata dello zoom superiore a 13x. È probabile, tuttavia, che Huawei si affidi ai miglioramenti del software per arrivare a quella cifra.

Sulla parte anteriore del telefono è possibile vedere uno schermo senza tacche con un foro per due fotocamere selfie. Il pulsante di accensione e il bilanciere del volume si trovano sul bordo destro, i lati superiore e sinistro sono essenzialmente vuoti e c'è una porta USB-C e un altoparlante nella parte inferiore. Nessun jack per cuffie, ovviamente.

Gli ultimi due telefoni di punta della serie P di Huawei sono stati annunciati a Parigi a marzo, quindi un lancio ufficiale non dovrebbe essere lontano. La differenza questa volta, ovviamente, è che Huawei potrebbe essere nuovamente costretta a rilasciare il proprio telefono senza supporto a bordo per i servizi di Google, come nel caso del Mate 30 Pro dell'anno scorso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *