Italia per rafforzare anti-mafia task force dopo la bomba a Foggia | notizie dal Mondo


In italia, il ministero degli interni ha annunciato che rafforzerà la sua anti-mafia task force nella città di Foggia dopo il sempre più potente della mafia locale ha provato per la seconda volta per far saltare in aria una chiave di prova di testimonianza.

Il ministro Luciana Lamorgese ufficio, ha espresso il suo extra forze di polizia nella provincia meridionale nella regione Puglia, che è il cuore della Sacra Corona Unita (SCU), e l’apertura di un ufficio speciale della criminalità organizzata e simpatizzanti.

In Puglia la Sacra Corona Unita (United Santa Corona, SCU) Italia è uno dei quattro principali mafia italiana fazioni, dopo Siciliana, Cosa Nostra, la Camorra in Campania e in Calabria potenti della ‘Ndrangheta.

Secondo gli esperti, il gruppo è stato fondato da capo Camorra di Raffaele Cutolo, nel 1981, al fine di espandere le sue attività criminali in Puglia.

Inizialmente conosciuto come il Nuovo Grande della Puglia Camorra, il gruppo ha mantenuto un profilo molto più basso rispetto alle altre organizzata-i gruppi del crimine, ma ha guadagnato notorietà nel 2014 dopo SCU uomini armati hanno ucciso un rivale, sua moglie e il figlio di due anni.

Attualmente il gruppo è composto da circa 50 clan con circa 2.000 soci.

Anche se ha avuto meno copertura rispetto alle altre fazioni di mafia, la SCU è in crescita, sempre più potente, secondo un recente rapporto della polizia italiana Anti-Mafia Investigation Department (DIA).

Il rapporto descrive la Sacra Corona Unita “in ottima salute” e ‘pronto a mettere le mani su settori più redditizi dell’economia’ come continuare a gestire il traffico di droga, riciclaggio di denaro e al racket, soprattutto nella zona Brindisi.

Giovedì attacco di mira una casa di riposo per anziani gestita da una cooperativa gestita in parte da Christian Vigilante, un testimone in un importante processo contro presunti mafiosi, secondo i rapporti di polizia locale. Nessuno è stato ferito.

“Lo stato e i cittadini di Foggia, di non lasciarsi intimorire,” il primo ministro italiano, Giuseppe Conte, ha detto su Twitter.

“Gli investigatori sono già al lavoro, e non daremo tregua a coloro che pensano di poter usare la violenza per bandire la legalità, la libertà e la giustizia. Noi vinceremo questa battaglia”, ha scritto.

L’esplosione seguita una bomba attacco di due settimane fa che ha distrutto il Vigilante auto e danneggiato altre sei persone. Il primo tentativo di Vigilante vita richiesto 20.000 persone in corteo a Foggia, in una protesta organizzata dal pool antimafia Libera.

“Noi non verso il basso, il volto di un altro attentato, ma si sposta in avanti in modo ancora più forte,” ha detto il giovedi.





Luciana Lamorgese



Il ministro Luciana Lamorgese ha detto di essere ‘assolutamente determinate’ di strappare il controllo del territorio da parte della mafia. Fotografia: Salvatore Esposito/Barcroft Media

I bombardamenti è venuto sulla scia dell’anno il primo omicidio, quando un 50-anno-vecchio scatto con la sua macchina da uomini armati su uno scooter.

Lamorgese ha detto che era “assolutamente determinate” per strappare il controllo del territorio da parte del mob, e ha detto di contare su “la mobilitazione di tutta la società civile … per rispondere agli attacchi criminali senza paura”.

Il Foggia sindacato del crimine è un ramo della SCU che è stato istituito nel 1980. È rimasto sotto il radar per diversi anni, tranquillamente estendersi fino a circa il 80% delle imprese locali sono state pagando protezione, in conformità al decreto anti-mafia autore: Roberto Saviano.

La SCU è comunemente noto come l’Italia “quarta mafia”, dopo l’storico di Cosa Nostra in Sicilia, e immensamente potente ’Ndrangheta in Calabria e la Camorra a Napoli. Costituita nel 1970, inizialmente specializzata nel contrabbando di armi e il traffico di droga, i ricercatori dicono, e aveva collegamenti con diversi dalle organizzazioni criminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *