Nadal Spagna per incontrare Djokovic della Serbia nell’ATP di finale di Coppa



Sydney – Rafael Nadal e Novak Djokovic si affronteranno nella finale della prima edizione di ATP Coppa dopo la vittoria epica tre vittorie di sabato a governare la Spagna e Serbia in finale.

Il numero uno del mondo Nadal terra verso il basso pompato Australiano Alex de Minaur alla guida di Coppa Davis in champions attraverso il loro semi-finale, mentre Djokovic combattuto passato Russia Daniil Medvedev.

Sotto il formato del team innovativo eventi in lombardia, il top-ranked singoli giocatori di ogni paese a svolgere ogni altro, per assicurare che i due leggende si scontrano per un 55 tempo dal loro primo showdown nel 2006.

Il numero due del mondo Djokovic conduce il testa-a-testa 28-26, tra cui battere il suo rivale nella finale dell’Australian Open dello scorso anno.

Nadal ha sconfitto De Minaur 4-6, 7-5, 6-1 dopo unflappable compagno di squadra Roberto Bautista Agut (addomesticato Nick Kyrgios 6-1, 6-4.

Djokovic ha avuto un altrettanto dura contro l’ottimo quinto posto nella classifica, Medvedev, proveniente da una top-concorso a premi per 6-1, 5-7, 6-4 sul retro di Dusan Lajovic battendo Karen Khachanov 7-5, 7-6 (7/1).

“Alex, che stava giocando ad un livello molto alto e, per me, la mia energia era un po’ più basso del solito. Ma è stato molto emozionante serata e un piacere giocare qui”, ha detto Nadal.

“Sappiamo che sarà una super resistente finale (contro la Serbia),” ha aggiunto. “Novak piace un sacco a giocare qui, ha avuto un sacco di grandi risultati. Così vediamo. Abbiamo una buona squadra.”

De Minaur avuto un inizio travolgente, breaking Nadal nel match di apertura della partita e poi mantenendo la pressione su, limitando lo Spagnolo del marchio dritto per aggiudicarsi il primo set in 46 minuti.

Pieno di energia, con il suo servire era in fiamme e lui vinceva la linea di base raduni, ma Nadal resistito all’assalto e, infine, ha vinto un punto di rottura, la conversione di prendere il secondo set.

De Minaur era sgonfiato e la lotta è andato fuori di lui, come il 19 di Grand Slam ha mostrato lui che comanda, corse attraverso il decidere insieme.

Senza pretese di serie numero 10 Bautista Agut (era in controllo e tutto il set di temperamento Kyrgios, che sembrava perso, come aveva schiantato 6-1 nel primo set.

L’Australiano riacquistato un po ‘ di smalto nel secondo set. Ma era rotto nel quinto gioco, storpiando la racchetta per la frustrazione, e nonostante salvare due match point con il boom assi è stato battuto.

“Il mio piano di gioco era quello di metterlo sotto pressione per giocare ogni punto di vista, per farlo lavorare. Che è quello che ho provato ed è andata bene”, ha detto Bautista Agut (.

– Eccezionale –

Sedici di Grand Slam winner Djokovic, che si è rivolto ad un ottavo Australian Open il titolo di questo mese, aveva guardato in pista per una facile vittoria contro Medvedev dopo aver navigato attraverso il set di apertura e di rottura nel primo gioco del secondo.

Ma l’ostinata russa, che ha vinto gli ultimi due incontri, è tornata.

Ha rotto nel gioco successivo e poi di nuovo per 3-1, con Djokovic spacca la racchetta come Medvedev ha preso il set di livello la partita.

Un terzo di più, di alta qualità rally è andato con servire fino a quando Djokovic ha il vantaggio cruciale nel quinto gioco, la conversione al volo per andare 3-2 davanti e Medvedev avuto nessuna risposta.

“E’ stata una partita eccezionale. Un sacco di raduni e molto faticoso. Daniil Medvedev è uno dei migliori giocatori del mondo e l’ha dimostrato oggi il perché”, ha detto Djokovic.

“E’ difficile rompere la linea di base, è alto e ha una buona servire. Questa è stata la sfida più difficile che ho avuto finora questo anno.”

Lajovic, che ha vinto il suo primo titolo ATP lo scorso anno, a Umago, ha preso il 2-0 nella sua resa dei conti con il mondo numero 17 Khachanov e prodotto una performance che smentiva la sua classifica di 34, la visualizzazione di compostezza e di una serie di scatti.

“E’ stato sicuramente una delle sfide più impegnative per me nella mia carriera, concernenti la situazione, la tensione e l’importanza del momento,” ha detto. “Ma la folla mi ha portato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *