Quasi tutti al CollegeHumor vengono licenziati quando il nuovo proprietario chiede aiuto a Internet


Ad oggi, la venerabile commedia riguarda CollegeHumor Media è per lo più morta. Nelle parole di Sam Reich, il suo direttore commerciale, IAC "ha preso la difficile decisione di non finanziarci più", ha scritto in un Discussione Twitter questo pomeriggio. "Oggi, oltre 100 persone brillanti hanno perso il lavoro, alcune delle quali sono miei cari, cari amici." Bloomberg.

La notizia, tuttavia, non è stata affatto negativa: IAC ha accettato di far diventare Reich il proprietario di maggioranza della compagnia di umorismo. "Certo, non posso continuare così come sei abituato", Reich scritto più in basso nel thread. "Mentre stavamo per diventare redditizi, perdevamo comunque denaro – e io stesso non ho soldi per poter perdere".

È un finale strano e triste per il sito umoristico ventenne, che è stato acquisito dalla IAC nel 2006 e ha lanciato la carriera di mille star di Internet. (Ricorda Jake e Amir?) Il piano di Reich, come ha twittato mercoledì, è di raddoppiare su Dropout, il servizio di streaming basato su abbonamento della società.

"In questi sei mesi, spero di riuscire a salvare Dropout, CollegeHumor, Drawfee, Dorkly e molti dei nostri spettacoli", Reich ha scritto. "Alcuni dovranno assumere audaci nuove direzioni creative per sopravvivere. Potresti non essere d'accordo con tutti loro. E questa non sarà l'ultima volta che chiederò il tuo supporto. "



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *