Nadal impeccabile, Djokovic affronta le brutali condizioni di ATP Coppa



Sydney – Un inquietante Rafael Nadal era in crociera il controllo della Spagna al ATP Coppa Lunedi, ma la Serbia Novak Djokovic è stato costretto a sudare attraverso le brutali condizioni per la sua seconda vittoria di fila.

Lo spagnolo, numero uno del mondo spazzato passato Uruguay esperto Pablo Cuevas 6-2, 6-1 in soli 73 minuti a Perth per garantire il suo paese ha vinto per il secondo anno consecutivo cravatta in occasione dell’inaugurazione 24-evento di team e si è riavvicinata ai quarti di finale.

Egli è venuto in tribunale dopo che il compagno di squadra e di serie numero 10 Roberto Bautista Agut [fatto breve lavoro di Franco Roncadelli 6-1, 6-2.

“Una grande partita. Ho giocato meglio rispetto agli altri giorni. E ‘stato un momento molto positivo, la vittoria contro un avversario che ho un sacco di rispetto”, ha detto, 19 volte vincitore del Gran Slam di Nadal. “Sono super felice.”

Djokovic è stato dato un test di allenamento in apertura scontro a Brisbane il sabato da grandi-che serve il sudafricano Kevin Anderson, che lo portò a due fattori di spareggio.

Era di nuovo al suo dominante meglio contro la Francia Gael Monfils, ma il minando il calore e l’umidità realizzato il punteggio di 6-3, 6-2 più difficile di quanto il punteggio suggerito.

“E’ stato sicuramente uno dei più in condizioni di umidità, che non ho mai avuto nella mia carriera. Stasera è stato brutale”, ha detto il numero due del mondo, che ha esteso il suo record di oltre Monfils per 16-0, risalente a 15 anni.

“Ovviamente giocando Gael, sai che stai andando ad avere un sacco di scambi, un sacco di raduni. Lui è un grande combattente e un mio grande amico. Fortuna dura oggi.”

Otto dei 24 nazioni renderà i quarti di finale a Sydney dal round robin — sei vincitrici dei gironi e le due migliori classificate.

Tra gli altri vincitori, lunedì incluso il Giappone, Croazia, Sud Africa e Austria.

Mondo numero quattro Dominic Thiem rimbalzato da una scossa di perdita nel suo match di apertura di battere tenace Diego Schwartzman in due difficili set per dirigere l’Austria per la vittoria contro l’Argentina a Sydney.

In precedenza, Dennis Novak ha mostrato combattendo qualità di sconvolgere il mondo, il numero 25, Guido Pella, dopo aver perso il primo set per 6-0.

Ha tenuto Austria vivo nel Gruppo E, dopo aver perso il loro apertura del pareggio della Croazia.

L’imbattuto Croati sono in una botte di ferro, capeggiata dall’ex US Open Marin Cilic, che si è indebolito passato Polonia Kacper Zuk nel terzo set – la sua seconda vittoria di fila.

“Ho sentito che il livello è abbastanza buono. Mi è stato di essere aggressivo”, ha detto Cilic, una perdita Australian Open finalista nel 2018. “Ho dovuto rimanere mentalmente in partita, veramente a fuoco.”

Una delle più grandi sorprese è stato il Giappone, che ha vinto entrambi i suoi legami – contro l’Uruguay e la Georgia — pur essendo senza l’infortunato stelle Kei Nishikori e Yasutaka Uchiyama, il loro terzo miglior giocatore.

Yoshihito Nishioka ha intensificato, battendo di serie numero 26 Nikoloz Basilashvili in tre set a Perth dopo la batosta mondiale numero 45 Pablo Cuevas sabato.

“Penso di aver giocato il mio miglior tennis e molto felice”, ha detto della sua vittoria contro il georgiano, dove la sua precisione millimetrica scosso Basilashvili.

Sud Africa, capeggiata da Anderson, rimangono in lizza dopo la pulizia di spazzamento Cile 3-0 a Brisbane.

L’ex numero cinque del mondo Anderson ha conquistato il pareggio battendo Cristian Garin 6-0, 6-3 dopo Lloyd Harris confortevole vincere più di Nicolas Jarry.

Raven Klaasen e Ruan Roelofse fatto un bianco di calce, quando hanno combattuto passato Garin e Jarry nel doppio 1-6, 6-3, 10-7.

“Penso che è stato promettente. Le cose che sto facendo, le cose su cui stiamo lavorando vedere,” ha detto Anderson, che ha saltato la seconda metà dello scorso anno, dopo aver subito un infortunio al ginocchio a Wimbledon.

“Abbiamo fatto alcune modifiche con un po’ di cose e finora tutto bene.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *