Intel prende in giro Ghost Canyon NUC, il suo piccolo PC da gioco modulare


Quando Intel ha condotto un esperimento di breve durata che ha inserito la grafica AMD all'interno di un processore Intel, ha portato a uno dei PC da gioco più piccoli e capaci mai realizzati: l'Hades Canyon NUC, noto anche come NUC 8. Non era un computer che potevi aggiornamento davvero significativo, però. È qui che il suo successore, il NUC 9 Extreme "Ghost Canyon", può eccellere, consentendoti di sostituire CPU, GPU, memoria, memoria e porte con il minimo sforzo.

Stasera Intel ha dato una sbirciatina al "Ghost Canyon" al CES 2020 di Las Vegas, confermando una perdita di cui ci stiamo chiedendo da mesi: l'esistenza di un intero PC gaming basato sull'iniziativa Intel NUC Compute Element per trasformare le sue CPU in cartucce sostituibili per computer facilmente aggiornabili. Le perdite hanno detto che questo computer avrebbe solo 5 litri di volume, praticamente piccolo come una console di gioco, ed è proprio quello che Intel ha confermato questa sera, così come la possibilità di sostituire quelle cartucce CPU "Compute Element".

Intel non sta ancora rivelando tutto – in realtà, gli unici dettagli ufficiali sono quelli che vedi nella diapositiva sopra – ma la società dice che supporterà fino alla serie H di Intel (leggi: potente laptop, ma non desktop) Processori Core i9 e che ha partner a bordo che personalizzeranno anche il sistema. Tradizionalmente, Intel vende i suoi computer NUC come sistemi barebone in cui è necessario fornire la propria memoria, archiviazione e sistema operativo, quindi è possibile che i partner aggiungano quelle parti (e forse una scheda grafica) per te.

Se la perdite davvero estese ai forum cinesi di Koolshare è corretto, potrebbe trattarsi del mini-PC intrigante. Speriamo di metterci le mani sopra entro questa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *