Il progetto "artificiale umano" di Samsung sembra decisamente un avatar digitale


Venerdì abbiamo scritto del misterioso progetto "artificiale umano" di Samsung Neon, ipotizzando che la società stesse costruendo avatar umani realistici che potevano essere utilizzati per scopi di intrattenimento e di affari, fungendo da guide, receptionist e altro ancora.

Ora, un tweet del progetto e alcuni video trapelati lo confermano, anche se non ci danno abbastanza informazioni per giudicare quanto sia impressionante Neon.

Il capo del neon, ricercatore di interazione uomo-computer Paranav Mistry, ha twittato l'immagine qui sotto, apparentemente mostrando uno degli avatar del progetto. Mistry afferma che la tecnologia "Core R3" dell'azienda ora può "creare autonomamente nuove espressioni, nuovi movimenti, nuovi dialoghi (anche in hindi), completamente diversi dai dati acquisiti originali".

I video non elencati tratti dal codice sorgente nella home page di Neon hanno rivelato ancora più di queste stesse figure umane. I video erano originariamente pubblicato su Reddit ma ora sono stati abbattuti. Tuttavia, puoi vederli nel video di YouTube in basso e sembrano estremamente realistici. In effetti, sembrano solo video, non grafici generati dal computer.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=Q6f6EXX-79w?rel=0 (/ embed)

E questa è la domanda chiave che abbiamo su Neon a questo punto: fino a che punto questi avatar sono generati dal computer? Oppure si basano su un'acquisizione video ad alta fedeltà che è animata dopo il fatto? E, cosa ancora più importante, quanto sono bravi questi avatar a parlare e ad emulare come gli umani? Una grande affermazione associata a Neon è che questi avatar possono essere scambiati per veri umani – ma sarebbe un enorme balzo in avanti rispetto alla tecnologia attuale.

In un intervista recente, Mistry ha chiarito che pensa che gli "esseri umani digitali" saranno una tecnologia importante negli anni '20. "I film sono pieni di esempi in cui l'IA viene introdotta nel nostro mondo", ha detto Mistry Livemint. "Nel Blade Runner 2049, L'agente K sviluppa una relazione con il suo compagno di ologramma AI, Joi. Mentre i film possono disturbare il nostro senso della realtà, "esseri umani virtuali" o "esseri umani digitali" saranno la realtà. Un essere umano digitale potrebbe estendere il suo ruolo per diventare parte della nostra vita di tutti i giorni: un'ancora di notizie virtuale, un receptionist virtuale o persino una star del cinema generata dall'IA. "

Ma dovremo aspettare e vedere se gli avatar di Neon possono soddisfare queste aspettative. Finora, l'azienda ci offre principalmente hype. (Basta guardare il testo rosso “ALIVE” nell'angolo in alto a destra delle immagini su Twitter Mistry – è un po 'eccentrico.) In ogni caso, Neon sarà presentato al CES tra meno di 48 ore, e saremo lì per riferire su ciò che vediamo e sentiamo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *