Grazie Keurig, per aver ispirato una generazione di gadget inutili


Se ho un desiderio per il 2020, è che stiamo vedendo la fine del flusso di gadget che convincono i clienti ad acquistare un prodotto che richiede ancora più prodotti per renderlo funzionale. Invece di essere "Uber per X", come ogni avvio di un'app desiderava, ora i produttori di IoT e gadget aspirano a uno standard ancora meno allettante: diventare il Keurig del loro mercato di nicchia.

Il modello Keurig era semplice: acquista la caffettiera, quindi acquista i suoi caffè in cialde K-Cup monodose separatamente. Anche se il caffè è prontamente disponibile in una moltitudine di forme, Keurig ha fatto sembrare che avere il caffè disponibile in singole porzioni fosse in qualche modo superiore all'attesa di una caffettiera per preparare la tua java. Quindi le persone hanno capito che il caffè in realtà non aveva un sapore così buono e, peggio ancora, che i baccelli non erano riciclabili e hanno creato un sacco di rifiuti. Ci è voluto Keurig più di un decennio per introdurre baccelli riutilizzabili che potrebbero essere riempiti con caffè sfuso (e ce ne sono ancora alcuni disputa se i baccelli possono effettivamente essere riciclati).

Ovviamente, non vedremo la fine di tali gadget perché troppi prodotti si basano su ciò che gli economisti chiamano "tariffa in due parti", dove si acquista il prodotto (rasoio, distributore di filo interdentale, caffettiera) e quindi si paga un -tassa unitaria per gli articoli (lame, filo interdentale, cialde di caffè) che rendono utilizzabile il prodotto. Ogni azienda abbonata di lame per rasoio lo ha capito: è per questo che il rasoio stesso di solito è relativamente economico, ma le lame specializzate sono costose.

Juicero juicer

Juicero potrebbe guidare la gara per la maggior parte dei dispositivi inutili
Juicero

Tuttavia, i gadget che stanno invadendo il mercato (e Kickstarter) ora sono una generazione rimossa dalle lamette, che in realtà prendono un po 'di precisione da produrre. I gadget di cui sto parlando sono quelli che cercano di convincerti a spendere di più per un prodotto relativamente poco costoso e facilmente disponibile: distributori di filo con filo proprietario (è solo corda, persone); bidoni della spazzatura con sacchetti di immondizia speciali; anche a macchina per manicure che dipinge ogni unghia individualmente usando – aspetta – baccelli del suo smalto proprietario.

Il campione in carica di dispositivi inutili, ovviamente, era lo spremiagrumi Juicero che aveva quasi il problema inverso: il $ 700 macchina (il prodotto) che spremeva il succo dalle buste (gli articoli per unità) non si rivelava nemmeno necessario per il processo di spremitura. Una volta che le persone hanno capito che potevano estrarre il succo semplicemente schiacciando le buste (lol), Juicero si è spento poco dopo.

Sì, questi gadget sembrano sciocchi quando ti rendi conto di quanto spesso ti vendono qualcosa che hai già. Ma Flosstime raccolto $ 1,2 milioni in due round di finanziamento per il suo smart flosser (dopo il primo raccogliendo $ 50.000 + su Kickstarter); Townew raccolto $ 4,4 milioni per il suo bidone della spazzatura intelligente da $ 105 che richiede i propri sacchetti di ricarica; e Coral ha appena raccolto $ 4,3 milioni nel finanziamento di venture capital per sviluppare il suo dispositivo ancora in beta.

Quindi, fintanto che i venture capitalist pensano che ci saranno soldi da ricavare da dispositivi tariffari in due parti, è probabile che questa tendenza continui. Almeno, fino a quando i consumatori non saranno saggi e si renderanno conto che stanno giocando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *