Eredità duratura non caccia grossa unità di Djokovic



Abu Dhabi – Novak Djokovic dice la fonte principale della sua motivazione, in questa fase,
della sua carriera di garantire una duratura eredità, piuttosto che semplicemente cercando di
vincere le partite di tennis e trofei.

Per quasi due anni, da
a metà 2016 fino a metà del 2018, il 32-year-old Serbo aveva certamente lottato
con la motivazione, dopo aver tirato fuori la storica impresa di vincere quattro
Grand Slam di fila, la prima nel tennis maschile a partire dal 1969.

Djokovic ha riconquistato la sua scintilla e da allora ha aggiunto un quartetto di specializzazioni, per il suo stato generale di tally, che ora si trova a 16.

Mentre
il numero due del mondo rimane in una lotta serrata con Rafael Nadal e
Roger Federer in gara per la maggior parte dei titoli del grande Slam vinto, Djokovic
crede a quello che lo spinge nello sport è qualcosa di più profondo
che.

“È sempre bisogno di dare a voi stessi di carburante dalla sorgente,
qualunque sia la fonte,” Djokovic ha detto al Mubadala World Tennis
Campionato mostra evento di Abu Dhabi, dove ha ottenuto il terzo posto
con la vittoria contro Karen Khachanov sabato.

“Penso che sia
sempre di trovare quello scopo, e la ragione, il senso di
effettivamente giocando. Per me, soprattutto nell’ultimo paio di anni, è
non solo a vincere una partita di tennis o un trofeo.

“Doveva essere
qualcosa di più grande delle mie proprie realizzazioni. Qualcosa che sarebbe
relative al legacy, qualcosa che possa davvero essere fonte di ispirazione la vita di
gli altri, in particolare i bambini.”

Federer detiene l’uomo di tutti i tempi record della maggior parte delle majors vinti, con 20, e Nadal è il fiato sul collo per un totale di 19.

Djokovic è più giovane di entrambi, però, e ha un colpo a chiudere il gap sui suoi due rivali.

“E’ un obiettivo”, ha detto Djokovic, quando gli viene chiesto se si è alimentata da record.

“Io sono motivato da rompere il mio record proprio e muovere i propri confini e che è qualcosa che mi motiva a competere.

“Ho
amo giocare a tennis così mi piace essere sul campo d’allenamento. Ma
il tennis agonistico è diverso. Al fine di competere per essere un
giocatore professionista di tennis e di competere al livello più alto, si
davvero bisogno di obiettivi, obiettivi giornalieri, mensili obiettivi, gli obiettivi dell’anno.

“Così Ho
non li hanno, come tutti gli altri. Naturalmente sono consapevole del privilegio
che devo combattere per la storia e per essere in grado di raggiungere eventualmente anche
cose più grandi e che è qualcosa che mi spinge naturalmente, accanto
altre cose”.

Djokovic inizierà il suo 2020 stagione rappresentando la Serbia, in ATP Cup in Australia.

Egli
rimane a metà strada attraverso la sua preparazione estiva, e foglie di Abu
Dhabi con una perdita, di Stefanos Tsitsipas, e di una vittoria su Khachanov.

“Ho ottenuto quello che sono venuto qui per questo, due buone partite”, ha detto il sabato.

Più tardi sabato, Nadal combattuto passato Tsitsipas 6-7 (3/7), 7-5, 7-6 (7/3) in 3 ore 12 min resa dei conti finale.

Il
Spagnolo guardato in forma suprema contro il 21-year-old Tsitsipas e
possono andare in Australia per l’ATP di Coppa colma di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *